Napolitano al Quirinale: i 10 fatti più importanti
EPA/CIRO FUSCO
Napolitano al Quirinale: i 10 fatti più importanti
News

Napolitano al Quirinale: i 10 fatti più importanti

Dal giorno della nomina per il primo mandato alla gestione della crisi del Governo Prodi; dalla nomina di Monti a Senatore a vita al secondo "sì"

Napolitano eletto Presidente della Repubblica

10 maggio 2006. Giorgio Napolitano sorridente tra Fausto Bertinotti e Franco Marini la conferma ufficiale da parte di Bertinotti che il Parlamento lo ha eletto presidente della Repubblica Italiana (Credits: Ansa/Giuseppe Giglia)

Il 10 maggio 2006 Giorgio Napolitano viene eletto, alla quarta votazione con 543 voti, Presidente della Repubblica Italiana. E’ la prima volta nella storia che un ex dirigente del Partito comunista sale al Quirinale

Napolitano conferisce l'incarico a Berlusconi

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano con il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi l' 8 maggio 2008, durante della cerimonia di giuramento dei nuovi Ministri,al Quirinale

ANSA/Enrico oliverio

Il 7 maggio 2008 Giorgio Napolitano, dopo aver sciolto le Camere a seguito delle dimissioni di Romano Prodi, indice nuove elezioni e Il 7 maggio conferisce a Silvio Berlusconi l’incarico di formare il nuovo Governo

Napolitano incontra Obama

Giorgio Napolitano riceve Barack Obama al Quirinale. Roma, 27 marzo 2014

ANSA /Alessandro Di Meo

Il 25 maggio 2010 Giorgio Napolitano si reca in visita negli Stati Uniti dove incontra alla Casa Bianca il Presidente americano Barack Obama. Il 27 marzo 2014 Obama contraccambierà la visita a Roma

Napolitano Istituisce la festa dell'Unità nazionale

Dopo il giuramento Giorgio Napolitano passa in rassegna i reparti dell'esercito (Credits: Getty Images/Filippo Monteforte/Afp)

Il 17 marzo 2011 Giorgio Napolitano, in occasione della conclusione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, istituisce con una legge la ricorrenza della giornata dell’Unità Nazionale.

Napolitano nomina Mario Monti presidente del Consiglio

Giorgio Napolitano, 87 anni, e Mario Monti, 69 anni (Credits: Ansa/Di Meo)

Il 9 novembre 2011 Giorgio Napolitano nomina Mario Monti senatore a vita. Quattro giorni dopo conferirà, allo stesso Monti, l’incarico di formare il nuovo Governo dopo le dimissioni di Silvio Berlusconi

Napolitano viene rieletto Capo dello Stato

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano

Getty Image

Il 20 aprile 2013 Giorgio Napolitano viene rieletto Presidente della Repubblica alla sesta votazione con 738 voti, è la prima volta nella storia della Repubblica che un Capo dello Stato viene rieletto

Napolitano nomina quattro senatori a vita

Tutti in piedi in Aula (tranne i parlamentari del M5S) ad applaudire Giorgio Napolitano

Alberto Pizzoli /AFP /Getty Images

Il 30 agosto 2013 Giorgio Napolitano nomina quattro senatori a vita (Claudio Abbado, Renzo Piano, Carlo Rubbia, Elena Cattaneo)

Napolitano nomina Matteo Renzi presidente del Consiglio

Renzi e Letta gelidi al passaggio della campanella

Getty

Il 17 febbraio 2014 Giorgio Napolitano conferisce a Matteo Renzi l'incarico di formare il nuovo governo dopo le dimissioni di Enrico Letta

Napolitano viene ascoltato dai magistrati al Quirinale

Forze dell'ordine davanti al Palazzo del Quirinale. Roma, 28 ottobre 2014 ANSA /Angelo Carrconi

Il 28 ottobre 2014 Giorgio Napolitano viene ascoltato per più di tre ore, al Quirinale, dai magistrati di Palermo che indagano sulla trattativa Stato-Mafia.

Napolitano comunica le dimissioni dal secondo mandato

Il Presidente della repubblica Giorgio Napolitano ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Il 14 gennaio 2015 Giorgio Napolitano comunica, come già preannunciato durante l'ultimo messaggio di fine anno, le sue dimissioni dal mandato presidenziale.

Ti potrebbe piacere anche
Video Divertenti

Gatto maestro di Kung Fu | video

I più letti