Strage di Parigi: Elsa Cayat, l'unica donna uccisa
Strage di Parigi: Elsa Cayat, l'unica donna uccisa
News

Strage di Parigi: Elsa Cayat, l'unica donna uccisa

L'unica donna tra le dodici vittime dell'attentato era una psichiatra che sul Charlie Hebdo teneva una rubrica bi-settimanale

La dodicesima vittima dei terroristi è anche l'unica donna, Elsa Cayat, psichiatra e psicanalista. Il mercoledì della strage partecipava anche lei alla riunione di redazione dell'Hebdo, per il quale, due volte al mese teneva la rubrica Charlie Divan, nella quale ha coperto argomenti dei più disparati, dalle origini della Shoah al rapporto genitori-figli.

Il suo ultimo articolo si intitola Natale fa schifo davvero, ispirato a una riflessione nata dal dialogo con uno dei suoi pazienti durante le festività natalizie.



La sua firma è anche su diversi libri sulla sessualità, l'ultimo del quale è stato Le Désir et la Putain. Les enjeux cachés de la sexualité masculine, pubblicato nel 2007.

"So che gli assassini hanno chiesto alle loro vittime di alzarsi e identificarsi. Poiché lei era ebrea, non posso non pensare che sia stata uccisa a causa di questo", ha dichiarato suo cugino, produttore cinematografico Sophie Bramly al Le Parisien.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti