(Ansa)
Salute

Coronavirus, il sondaggio sulle paure degli italiani

Cosa e quanto conosciamo del Coronavirus? Quanta paura fa il virus cinese? Un sondaggio ci spiega lo stato d'animo degli italiani davanti all'epidemia

E' una vera e propria emergenza quella del Coronavirus in Italia, il paese dell'occidente con il più alto numero di contagi. Preoccupazioni che si riflettono sulla vita quotidiana dei cittadini mentre le autorità ora dopo ora emanano nuovi decreti.

Lo dimostra anche un sondaggio IZI in collaborazione con Comin & Partner

• Tre italiani su quattro credono che il rischio di contagio in Italia sia medio o alto.
• Il 67,5 % della popolazione giudica positivamente le misure sanitarie attuate dal Governo.
• Il 66,87 % degli italiani ha dichiarato di frequentare il meno possibile luoghi pubblici e affollati e il 63% si lava più spesso le mani. Il 40% è preoccupato per i risvolti economici dell'epidemia e l'impatto sul turismo. Più della metà (56,49 %) evita di acquistare prodotti provenienti dalla Cina.

Conoscenza e timore del contagio

Tutti i cittadini italiani (99,58 %) sono a conoscenza del virus propagatosi in Cina con il nome di Coronavirus e circa uno su due (48,08 %) considera "medio" il rischio di contagio, il 28 % lo considera "alto", mentre solo il 23,78 % ritiene che sia "basso".
Le misure del Governo e il ruolo dei Media
Quasi il 70% della popolazione (67,5%) giudica positivamente le misure sanitarie attuate dal Governo, mentre solo il 30,74 % le ritiene insufficienti. Per quanto riguarda invece il ruolo dei media più della metà degli italiani (57,63 %) ha un giudizio positivo, mentre per il 12,25 % c'è stato un esagerato allarmismo.
I rischi per l'italia
Diversi analisti si stanno interrogando sui possibili impatti del coronavirus a livello nazionale e globale. Pe il 28,25 % degli italiani il maggior rischio in Italia potrebbe essere una crisi del sistema sanitario. Un italiano su cinque è preoccupato per la recessione economica e la stessa percentuale teme l'impatto della riduzione dei flussi turistici.

Come il Coronavirus ha modificato i comportamenti delle persone

La diffusione del Virus sta avendo un impatto anche nei cambiamenti dei comportamenti quotidiani delle persone. Il 66,87 % ha dichiarato di frequentare il meno possibile luoghi pubblici e affollati e più della metà (56,49 %) evita di acquistare prodotti provenienti dalla Cina.
La quasi totalità degli intervistati (92,21 %) dichiara di non aver acquistato mascherine protettive, mentre il 63,76 % della popolazione dedica più tempo a lavarsi le mani e usare disinfettanti.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti