Politica

Elezioni europee 2019: chi ha vinto e chi ha perso (votanti)

Le percentuali spesso ingannano, soprattutto in una tornata con scarsa affluenza. Il numero di voti reali no

Elezioni-europee

Le Elezioni Europee 2019, come ogni chiamata alle urne che si rispetti, vedono i politici di turno impegnati in strane argomentazioni per definirsi vincitori o sconfitti. Un lavoro certosino spesso agevolato dalle percentuali ottenute. Un dato sicuramente rilevante ma poco preciso dato che si basa su quella che è l'affluenza. Ieri, ad esempio ha votato solo il 56% per le Europee, un dato basso, ancora in calo sia rispetto alle politiche dello scorso anno che le Europee di 4 anni fa.

C'è però un dato che non imbroglia: è quello dei voti reali

Ecco cos'ha detto questa elezione rispetto alle politiche di 14 mesi fa:

La Lega guadagna quasi 3 milioni e mezzo di voti. L'unico altro partito che cresce è Fratelli d'Italia, di 300 mila votanti. Tutti gli altri perdono voti.

Il Partito Democratico, ad esempio, che come percentuale è cresciuto in realtà ha perso 80 mila voti.

Crolla Forza Italia che perde metà dei suoi elettori.

Ma fa davvero impressione quanto successo al Movimento 5 Stelle che lascia sul terreno più di 6 milioni di voti (reali)


DATI ESPRESSI IN MIGLIAIA

LEGA:

Elezioni Europee 2019: 9.153.

Elezioni Politiche 2018: 5.691.

Differenza: + 3.462.


Partito Democratico

Elezioni Europee 2019: 6.050

Elezioni Politiche 2018: 6.134

Differenza: - 84


Movimento 5 Stelle

Elezioni Europee 2019: 4.552

Elezioni Politiche 2018: 10.698

Differenza: -6.146


Forza Italia

Elezioni Europee 2019: 2.334

Elezioni Politiche 2018: 4.590

Differenza: -2.246


Fratelli d'Italia

Elezioni Europee 2019: 1.723

Elezioni Politiche 2018: 1.426

Differenza: + 297

© Riproduzione Riservata

Commenti

Cookie Policy Privacy Policy
© 2018 panorama s.r.l (gruppo La Verità Srl) - Via Montenapoleone, 9 20121 Milano (MI) - riproduzione riservata - P.IVA 10518230965