Musica

Chi è Sofia Tornambene, la giovane vincitrice di X Factor 13

La studentessa di Civitanova Marche trionfa anche in radio con l'inedito "A domani per sempre". Ma Robbie Williams è il vero vincitore della finale al Forum

La grande favorita Sofia Tornambene, del team di Sfera Ebbasta, ha vinto la tredicesima edizione di X Factor, deludente sia dal punto di vista artistico che degli ascolti, mai così bassi: 622.000 e 2.9% su Tv8 e 796.000 e 3.7% su Sky Uno.

La studentessa diciasettenne di Civitanova Marche (dove frequenta un Istituto Tecnico con indirizzo grafico-pubblicitario), timida e riservata, che suona pianoforte, chitarra e batteria, è arriva in finale senza mai essere andata al ballottaggio e il suo inedito, A domani per sempre, scritto da lei stessa a 14 anni con l’ausilio di Valeria Romitelli e la produzione di Shablo e Max D’Ambra, è tra i più ascoltati sulle piattaforme di streaming, 

Figlia d'arte (suo padre Giovanni è un jazzista), Sofia, che canta fin da quando ha 3 anni, ama Billie Eilish, Elisa, Michael Jackson e Freddie Mercury.

La giovane artista ha fatto centro con 'Fix you' dei Coldpaly, 'Papaoutai' di Stromae e 'C'est la Vie' di Achille Lauro.

“Grazie ad X Factor 2019 sono cresciuta moltissimo e adesso sono davvero contenta. Ma non ho parole è questa la verità”, ha commentato la campionessa al termine della puntata. 

La cantante, sopranominata “Kimono” grazie alla sua passione per il karate, si era già messa in luce nella scorsa edizione di Sanremo Young, dove si classificò terza.

Era dal 2012, quando si impose in finale Chiara Galiazzo, che non vinceva una donna a “X Factor”: Sofia è la seconda Under Donna a vincere il programma (la prima è stata Francesca Michielin nel 2011).

Sofia è riuscita a prevalere sui temibili rivali Sierra, ovvero Giacomo e Massimo, i trapper/rapper/musicisti romani di 26 anni arrivati ieri terzi, che hanno portato sul palco 'Le acciughe fanno il pallone' di Fabrizio De Andrè, '7 Rings' di Ariana Grande e 'Dark Horse' di Katy Perry, oltre che su gli altri finalisti Booda (secondi) e Davide Rossi (quarto). 

Ma il vero vincitore della serata è stato Robbie Williams, un vero e proprio mattatore, dotato di un talento pari alla simpatia, che, oltre a interpretare i brani Time for change e Let it snow dal suo primo, eccellente album natalizio The Christmas Present, ha duettato con grande stile con i quattro finalisti (She's the one' con Sofia Tornabene, 'Supreme' con i Sierra, 'Kids' con i Booda e 'Feel' con Davide Rossi).

Gli altri superospiti della finale sono stati Lotus and The Yakuza, giovanissima artista belga (ma originaria del Congo) che ha raggiunto il successo nel 2019 con Dilemme, e Ultimo, il giovane cantautore romano che sta infrangendo un record dopo l'altro, a suon di stadi sold out e dischi di platino.

Ultimo si è esibito in un applaudito medley delle sue Fatemi cantà,Pianeti,Ti dedico il silenzio, I tuoi particolari e Tutto questo sei tu.

Ti potrebbe piacere anche