Opere sonore, dalla foresta alla sala da concerto, e ora nelle case
Opere Sonore
Opere sonore, dalla foresta alla sala da concerto, e ora nelle case
Musica

Opere sonore, dalla foresta alla sala da concerto, e ora nelle case

Un'azienda italiana produce tavole armoniche che diventano diffusori acustici naturali per l’ascolto della musica

Fabio Ognibeni, 54 anni, è l’amministratore delegato della Ciresa in Valle di Fiemme (operesonore.it, Tesero, Trento), unica azienda italiana specializzata nella costruzione di tavole armoniche finite per pianoforti, clavicembali, arpe e tutti gli strumenti musicali a corda.

Con il marchio "Opere sonore", dal 2011, vanta tuttavia un primato mondiale: è l’unica azienda del pianeta che ha fatto diventare le tavole armoniche dei veri e propri complementi d’arredo delle abitazioni, trasformandole in diffusori acustici naturali per l’ascolto della musica.

Sostituiscono difatti gli altoparlanti dando un suono naturale, più vicino all’ascolto dal vivo che alla riproduzione. Sono pezzi unici, artigianali, ricavati dal legno di risonanza degli abeti rossi della Val di Fiemme, che Ognibeni sa selezionare con cura. Si tratta di un legno così resistente e flessibile e perfetto da diventare la membrana acustica degli strumenti musicali, e che si trova solo da queste parti e in un’altra area d’Europa.

L’imprenditore nato in Valsugana ha rilevato l’azienda nel 1991 alla morte dell’ex titolare e fondatore Enrico, e dirige l’impresa con le figlie, Piera, 61 anni, e Donata, 52. Ci lavorano 7 addetti alla produzione e tre all’amministrazione.

Dal 1970 a oggi sono uscite da qui 170mila tavole armoniche per pianoforti che suonano in giro per il mondo, e che durano 100- 120 anni in media. Ognibene ha rilevato l’azienda, ha scoperto la grande passione per questo lavoro e appreso i trucchi del mestiere dal personale.

Si occupa lui stesso della selezione degli alberi (il suo fabbisogno annuo è di circa 300- 330 tronchi) nel Passo di Manghen e Rolle, nella catena del Lagorai.

"In genere solo tre alberi su 1000 vanno bene come legno di risonanza" ci spiega mostrandoci le fibre del legno che devono essere verticali e perfette. Il 90 per cento della sua produzione va all’estero.

Le sue tavole armoniche sono acquistate dalle fabbriche di pianoforti, dai liutai, botteghe artigiane di ogni parte del mondo. E così, vedendo gli altri godere del successo in gran parte merito suo, si è inventato nel 2011 il brand "Opere sonore" by Ciresa.

Un esemplare (per funzionare come diffusori acustici naturali, le tavole armoniche hanno un trasduttore che riceve il segnale sonoro) è stato persino acquistato da Bocelli per la sua casa in Toscana: il modello Euterpe, con finitura del supporto in noce naturale.

I diffusori acustici naturali sono così entrati nelle case di personaggi noti come il pilota Schumacher, di grandi professionisti, e come complementi di arredo di yacht o grandi alberghi. Le misure sono di 40 cm per 60, disponibili in cinque modelli. I prezzi vanno da 7.500 a 11mila euro.

Ognibene è chiamato da ogni parte del mondo per la sua esperienza e competenza unica sulle tavole armoniche. Potremmo definirlo "l'uomo che sussurra agli abeti".

Ti potrebbe piacere anche

I più letti