Getty Images
Musica

Kanye West e Paul McCartney insieme nel singolo "Only one"

Il rapper ha dedicato la canzone alla madre Donda, scomparsa nel 2007 per complicazioni post-operatorie

Difficile pensare a un accostamento più ardito di quello tra il rapper e produttore Kanye West e l’ex Beatles e Wings Paul McCartney, a cui dobbiamo alcune delle più belle pagine del pop e del rock del Novecento.

La “strana coppia” , separata da trentacinque anni di differenza e da mondi musicali agli antipodi, ha realizzato insieme il singolo Only one, pubblicato a sorpresa il primo gennaio su iTunes.

L’estate scorsa sono circolate voci di una possibile collaborazione tra i due artisti per un brano dal titolo provvisorio di Piss on your grave, del quale poi non si sono avute più notizie.

Ieri è spuntata dal nulla questa canzone dolce e commovente, assai diversa dalle atmosfere cupe e industrial dell’ultimo album Yeezus, nel quale Kanye, tanto per avere un assaggio del suo ego ipertrofico, afferma convintamente “I am a God” (“Io son un Dio”).

Il suo nome di battesimo significa appunto "Only one", da qui lo spunto per collegare la fine di una vita, quella dell’amata madre Donda, professoressa di inglese del liceo morta nel 2007 in seguito alle complicazioni di un intervento chirurgico, a una vita appena sbocciata, quella della figlia North West, avuta dalla show girl Kim Kardashian.

Proprio la moglie del rapper ha espresso su Twitter il suo apprezzamento per la canzone: "La gente mi chiede quale sia la mia canzone preferita di Kanye e ora posso dire che è Only One. Kanye canta come se sua madre stesse parlando attraverso di lui a nostra figlia. Piango ogni volta che ascolto questa canzone".

West abbandona per l’occasione il rap e canta in auto tune, come ai tempi del discusso album 808s & Heartbreak, composto sull’onda emotiva dell’improvvisa morte della madre.

Only one è un brano minimale, nel quale Yeezy è accompagnato alle tastiere da Paul McCartney, che qui non canta, ma dà comunque un contributo prezioso con la sensibilità del suo inconfondibile tocco.

La canzone potrebbe essere il primo tassello di un progetto più ampio, come ha lasciato trapelare il portavoce di West: "E' solo il primo frutto reso pubblico di quella che è diventata una prolifica collaborazione musicale fra due artisti leggendari".

Uno dei passaggi più toccanti di Only one è quando Kanye, rivolgendosi alla madre, canta : "Allora ascoltami, ascoltami/Non voglio andare, non voglio andare/Nessun addio, Nessun addio/Solo ciao, appena un ciao/E quando piangi, io piangerò/E quando sorridi, io sorrido/E la prossima volta, quando ti guardo negli occhi/Avremo le ali e voleremo".

In una recente intervista West ha raccontato com'è nata la canzone : “Io e McCartney avevamo iniziato a lavorare questo brano insieme in un piccolo bungalow a Los Angeles. Il tutto è iniziato con una normale session in studio, in cui Paul improvvisava al pianoforte ed io provavo le intonazioni. Mentre facevamo vari tentativi, ho ascoltato la strumentale del pezzo con mia figlia North sulle ginocchia che ha iniziato a cantare e da lì è nata la mia dedica a lei. In quel momento ho capito che mia madre Donda, che è sempre stata la mia mentore, la mia confidente e la mia migliore amica, mi stava parlando. Mia madre stava cantando con me attraverso North”.


Ti potrebbe piacere anche

I più letti