News

Himalaya: morti 24 escursionisti

Alpinisti e sherpa le 24 vittime delle valanghe sull'Annapurna. Ma ci sarebbero altri 100 dispersi, tra cui un italiano

Si rischia l'ecatombe sui picchi dell'Himalaya dopo la tempesta di neve e valanghe che, nelle ultime ore, ha ucciso 32 persone, tra turisti e guide nepalesi. Piu' di un centinaio di escursionisti mancano all'appello mentre i soccorritori nepalesi continuano a perlustrare i sentieri himalayani. Finora tra le cime del popolare sentiero Annapurna sono stati recuperati 24 corpi e altri cinque alpinisti - che si trovavano al campo base sul Monte Dhaulagir, quando e' stato travolto da una valanga - non sono stati ritrovati e dunque vengono dati per morti. Anche tre pastori di yak nepalesi sono rimasti uccisi dalla violenta tempesta scatenata dalla 'coda' finale del ciclone Hudhud che ha colpito la regione himalayana. Ganesh Rai, l'ufficiale di polizia che sta coordinando gli sforzi di soccorso, ha riferito che i soccorritori hanno recuperato 43 alpinisti di cui si erano perse le tracce, ma con un altro centinaio si sono persi i contatti.

Le operazioni di ricerca sono in corso nel distretto del Mustang, nel massiccio dell'Annapurna, che e' una popolare meta per il trekking di alta quota. Una spessa coltre di neve e probabilmente anche delle valanghe avrebbero bloccato i sentieri e costretto i turisti a cercare riparo in rifugi di fortuna. Tra le persone bloccate c'è anche un italiano, Adriano Favre, direttore del soccorso alpino della Valle d'Aosta ed alpinista esperto.

L'uomo si trova nel campo base dell'Annapurna a quota 5mila metri

Nuova tragedia in Himalaya: 24 morti, 5 dispersi

I morti sono di diverse nazionalità, ma non risultano esserci italiani:  tra gli stranieri, quattro canadesi, due polacchi, un israeliano, un indiano. Dodici le guide nepalesi. Gruppi di altri escursionisti sono stati salvati dai soccorritori, ma risultano ancora dei dispersi. Nelle operazioni di salvataggio, mobilitato anche l' esercito nepalese. Ennesima tragedia sull' Himalaya, in una stagione, tra l' altro, considerata ottimale per i trekking


ANSA /EPA
Un elisoccorso dell'esercito nepalese soccorrre un escursionista ferito. Mustang, 15 ottobre 2014
Ti potrebbe piacere anche

I più letti