Esteri

Strage in Florida: Trump e la proposta di armi agli insegnanti

Alla Casa Bianca l'incontro con sopravvissuti e genitori. Il presidente apre all'idea di armare i docenti. Ecco i risultati del confronto

Trump Holds Listening Session With Students And Teachers On Mass Shootings

Redazione

-

L'ennesima strage in una scuola americana, quella del giorno di San Valentino a Parkland in Florida che ha causato 17 morti, ha riaperto l'annoso dibattito sull'uso delle armi negli Stati Uniti

Il presidente Donald Trump ha convocato alla Casa Bianca i ragazzi sopravvissuti, i genitori delle vittime e gli insegnanti, per ascoltarli e trovare insieme strade per evitare in futuro altre simili tragedie. Tra queste è emersa una proposta shock: armare i professori.

Ecco i risultati dell'incontro. 

Quali sono le proposte contro le stragi per armi da fuoco

Il presidente Trump ha accolto gli studenti della Marjory Stoneman Douglas High School promettendo ascolto e azione: "Ascoltiamo, poi ci mettiamo subito al lavoro. E non solo a parole come in passato. Lo risolveremo".

Tra le proposte giunte dai presenti, ce n'è una più che audace: che gli insegnanti, appositamente formati, possano essere muniti di armi, per poter reagire in simili episodi. Trump non la esclude: "La esamineremo con attenzione", ha detto. "Capisco che è un'ipotesi controversa, siamo qui per ascoltare" le diverse opinioni.

Trump ha garantito che si lavorerà sui controlli e sulle verifiche di background sui detentori di armi o potenziali tali, sottolineando la necessità di vigilare sulla salute mentale. Ha anche ipotizzato di alzare i limiti di età per l'acquisto di armi.

Le testimonianze dei genitori delle vittime

Studenti scioccati, genitori divorati dal dolore. Trump ha ascoltato anche testimonianze, proteste e lacrime, come quelle di un ragazzo che nella sparatoria ha perso il suo migliore amico. 

Tanta la disperazione, altrettanta la rabbia. Ecco lo sfogo irruento di un genitore: "Sono arrabbiato... perché non vedrò più mia figlia. Quanti altri ragazzi ancora? Non chiuderò occhio fino a quando non si farà qualcosa". 

Il killer di Parkland,  Nikolas Cruz, aveva 19 anni. Da qui l'osservazione di un altro genitore: "Se non è grande abbastanza per per comprare una birra non dovrebbe essere in grado di comprare un'arma".


Per saperne di più:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Trump, perché è considerato il peggior presidente Usa

Una classifica che seleziona i migliori e i più scadenti posiziona The Donald molto in basso, solo al 44 posto

Strage di San Valentino: i liceali di Parkland in marcia contro Trump - Foto

Che, però, scarica le responsabilità sull'Fbi poiché, a suo dire, non avrebbe colto i segnali dell'attacco perché troppo impegnata nel Russiagate

Usa, immigrazione e dreamers: perché il Senato boccia la proposta di Trump

Oltre all'accordo bipartisan, è stata respinta la misura voluta dal presidente. Ecco i dettagli e cosa succederà ora

Scandalo molestie sessuali: cosa è emerso dalle registrazioni di Michael Cohen

Nuovi guai per il Presidente Trump incastrato da un audio registrato dal suo ex avvocato in cui autorizza i pagamenti alle amanti

Commenti