Elezioni, nasce il partito di Peppa Pig
Wikipedia
Elezioni, nasce il partito di Peppa Pig
News

Elezioni, nasce il partito di Peppa Pig

Alle provinciali di Barletta-Andria-Trani (BAT) un'associazione si presenterà col simbolo del cartone più amato dai bambini. Per difendere la famiglia tradizionale

Se il neopremier Matteo Renzi strizza l'occhiolino ai più giovani, c'è chi ha pensato di correre alle prossime elezioni provinciali, sfruttando proprio il successo di uno dei cartoni animati più amati dai bambini: Peppa Pig. Che la si ami (come i più piccoli) o la si odi (come molti dei genitori), la fama della maialina rosa ha superato da tempo i confini della Gran Bretagna, dove è nata. E potrebbe "trovare casa" in Italia, precisamente in Puglia nella provincia di Barletta-Andria-Trani. In vista del rinnovo della Provincia, nel 2015, c'è infatti chi sta pensando di scendere in campo con una lista civica che nel proprio simbolo riproduca Peppa Pega.  

Si tratta del "Comitato Progetto Uomo" , un'associazione che si batte per "difendere i valori della famiglia tradizionale - ha spiegato il fondatore, Mimmo Quatela - di cui Peppa Pig è l'ultima rappresentante". E' lo stesso Quatela a spiegare ancora meglio come mai la scelta per il simbolo della lista sia ricaduto su un personaggio dei cartoni animati: "Il nucleo familiare del cartone animato è composto da papà, mamma e due figli, come il simbolo della Manif Pour Tous, ed è privo di coppie di fatto, relazioni gay e ambizioni di famiglia allargata". Mancano perfino gli adultèri".

E tanto per fare un esempio preso dalla "realtà televisiva", Quatela cita una delle scene che grandi e piccini forse si sono trovati a vedere: "La volpe Freddy, pur facendo l'idraulico, non seduce Mamma Pig". Altro che Desperate Housewives, insomma, dove la bella Eva Longoria se la faceva con il giardiniere, come nel più classico dei copioni del tradimento tra le mura domestiche.

A spiegare l'insolita e forse bizzarra scelta, della quale però gli ideatori del cartoon sembra non siano stati ancora informati, è anche un altro motivo: in settimane nelle quali non si fa altro che parlare di sistema elettorale e Porcellum, dalle parti di Barletta, Andria e Trani hanno pensato di sfruttare anche il gioco di parole: "Al Porcellum noi rispondiamo con Peppa Pig. Loro fanno i propri porci comodi e noi scomodiamo i porci" ha spiegato ancora Quatela.

D'altro canto la maialina curiosa, amica di Susy Pecora e Zoe Zebra, pare che ultimamente venga citata anche dagli stessi politici ora a Palazzo Chigi: è stato proprio il neoministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, la romana Marianna Madia, a spiegare che quando Renzi l'ha chiamata per entrare nella sua squadra di governo "stava guardando Peppa Pig". Il motivo è presto detto: la Madia diventerà mamma tra appena tre mesi. Forse però all'associazione pugliese saranno piaciute le parole della stessa Madia, quando si disse contraria - pur non contestando il diritto di scelta delle donne -  ad aborto, eutanasia e unioni civili. Il Comitato Progetto Uomo, infatti, è una onlus impegnata nel sostegno alle mamme e donne incinte in difficoltà, alle quali offre assistenza legale e sostegno materiale, distribuendo pannolini e alimenti per la prima infanzia nelle città di Barletta, Andria, Trani e Bisceglie.

In ogni caso l'associazione sembra decisa a sfidare il mondo della politica, presentando la "lista Peppa Pig". D'altro canto Peppa Pig è già stata "sdoganata" in politica da quanto il giornalista de Il Fatto Quotidiano Andrea Scanzi, in un botta e risposta con il deputato Pd Dario Nardella, nel programma tv Otto e Mezzo su La7 , si pronunciò sul "non ancora" presidente del Consiglio con queste parole: "Matteo Renzi? Mi sembra che ideologicamente abbia un po' la struttura di Peppa Pig".

Ti potrebbe piacere anche

I più letti