Lavoro, come diventare Webmaster
Lavoro, come diventare Webmaster
Economia

Lavoro, come diventare Webmaster

Recentemente mi è capitato di dover cercare un’informazione in tempi strettissimi e visto che avevo una rete wi-fi a disposizione mi sono naturalmente rivolto al web. Sono capitato su un sito che apparentemente sembrava promettermi di svelare l’arcano ma ecco …Leggi tutto

(Credits: istockphoto)

Recentemente mi è capitato di dover cercare un’informazione in tempi strettissimi e visto che avevo una rete wi-fi a disposizione mi sono naturalmente rivolto al web.

Sono capitato su un sito che apparentemente sembrava promettermi di svelare l’arcano ma ecco che appena entrato mi sono ritrovato nel caos più completo senza possibilità di trovare nulla di quanto mi servisse.

Le icone non erano visibili, cercavo di entrare in una pagina e mi ritrovavo da tutt’altra parte. Una situazione che alla fine non mi ha permesso di arrivare all’informazione che mi serviva facendomi ripiegare su un altro sito. La domanda che mi è subito venuta in mente è stata: ma chi ha progettato questo sito (forse l’espressione era anche un po’ più colorita…)?

IL CONTESTO IN CUI OPERA

La risposta è – o dovrebbe essere – il Webmaster, ma spesso capita di imbattersi in siti improvvisati che non consentono una navigazione ottimale. Il Webmaster è l’”architetto del web” e si occupa di progettare, realizzare e organizzare tutto quello che è legato ad un sito internet per un cliente o la propria azienda. Partendo dalle necessità comunicative e le esigenze di massima si arriva alla realizzazione del sito dove gli utenti navigano.

COSA FA

Un Webmaster si occupa di progettare la struttura di siti web, della loro realizzazione, provvede ad aggiornare i contenuti dei siti in gestione, monitorarne il traffico e l’interazione dei visitatori. Il lavoro del webmaster si struttura nei seguenti step:

- scegliere l’host in grado di offrire le opzioni necessarie per realizzare il sito web e rispondere alle esigenze del cliente.

- realizzazione del sito web: contenuti freschi, originali, di valore e di una grafica professionale ed adatta al tipo di prodotto o servizio richiesto.

- test delle funzioni del sito: testare l’usabilità, l’accessibilità e la leggibilità del sito web da tutti i browser e dispositivi, anche quelli mobili. Il webmaster si occupa inoltre di verificare che tutte le funzioni del sito lavorino correttamente e che il sito non contenga errori.

- pubblicazione del sito web online.

- gestione di eventuali problemi con rapidità: assistenza ai clienti in caso di problematiche che possono riscontrare.

COME SI FORMA 

Come visto più volte, le professioni legate al mondo del web sono figure relativamente nuove e in forte espansione, non esistono quindi percorsi di studio classici. Sicuramente le professioni legate all’informatica hanno maggiore dimestichezza con la materia, come per esempio i programmatori o i sistemisti di rete. In generale per fare il webmaster è necessaria la conoscenza del linguaggio HTML, XHTML, dei fogli di stile CSS; l’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO); gli strumenti di lavoro come editor html visuali e non, programmi di fotoritocco, tools vari per velocizzare le operazioni quotidiane, protocolli necessari per trasferimento di file (FTP), programmi di grafica vettoriale e non. Conoscenza almeno superficiale del linguaggio Php e Mysql, indispensabili per poter installare un CMS (piattaforme per siti amministrabili) e per poter risolvere problematiche quotidiane. Comprensione del linguaggio Javascript.

Con passione e dedizione è possibile diventare Webmaster anche da autodidatta, studiando, tenendosi in costante aggiornamento sulle evoluzioni del web, facendo pratica e lavorando sul campo per imparare le tecniche di progettazione e sviluppo web.

DOVE LAVORA

Il webmaster può lavorare all’interno di Web Agency, agenzie di pubblicità specializzate in tutto ciò che riguarda il web: progettazione, design, programmazione e promozione di siti web, realizzazione di applicazioni web. In alternativa può trovare spazio all’interno di aziende che desiderano gestire la comunicazione e sito internet in proprio oppure come freelance. Nel mondo del lavoro, in un settore in continua espansione, la figura lavorativa del Webmaster viene sempre più richiesta data l’esigenza di siti internet sempre più efficienti e ottimizzati: sempre più aziende si avvalgono del lavoro di questa figura, oltre che per la costruzione del proprio sito web, anche per ottimizzare le proprie campagne pubblicitarie e la propria presenza sui motori di ricerca.

Quello del Webmaster è un lavoro indicato a chiunque abbia passione per la gestione dei dati via web e un minimo di esperienza di SEO e Marketing online.

QUANTO GUADAGNA 

Non è facile indicare un range di reddito indicativo, come sempre dipende se il lavoro è svolto come freelance o all’interno di una Web Agency. Nel primo caso i liberi professionisti possono guadagnare molto di più di Webmaster che vengono assunti da aziende e lavorano in team, ma subiscono ovviamente la normale tassazione dell’imprenditoria (i freelance sono soggetti ad Iva e a ritenuta d’acconto). Nella seconda ipotesi il guadagno non sarà mai del 100%, in quanto andrà suddiviso tra le persone che prendono parte al progetto; lavorando in team, tra Web Designer, Grafici, Programmatori, ecc. Un’ipotesi per un Webmaster alle prime armi è quella di riuscire a guadagnare poche centinaia di euro al mese per il primo anno. Una volta che il lavoro avrà preso il suo corso, il guadagno dipenderà anche da quello che si è costruito in precedenza, indicativamente dai 1.000 ai 3.000 euro al mese.

LE FIGURE PROFESSIONALI VICINE AL WEBMASTER

Il webmaster lavora spesso all’interno di un team e può avvalersi della collaborazione di altre figure professionali come:

- grafico: figura che si occupa di ottenere risultati che siano i più gradevoli possibile dal punto di vista estetico ed adeguati alle “mode” grafiche del momento. In sostanza colui che deve trasmettere al visitatore del sito internet, attraverso le immagini, ciò che il sito vuole comunicare. Il grafico si occupa della realizzazione di bottoni, icone, banner, ecc.

- web designer: responsabile della realizzazione dei progetti grafici dei siti web e dei prodotti multimediali.

- web developer: responsabile dello sviluppo di codici di programmazione, si avvale di conoscenze tecniche ed è in grado di creare applicativi web.

- traduttore: figura che si occupa della correttezza terminologica e stilistica della versione in lingua del sito.

- SEO: è la figura che ha il compito di dare visibilità al sito assicurando traffico e attinenza necessaria affinchè vengano raggiunti gli obiettivi prefissati.

Un webmaster costantemente aggiornato può essere in grado di ricoprire tutti questi ruoli in modo autonomo, eccetto quello del traduttore in quanto è sempre meglio affidare le traduzioni in lingua dei siti a professionisti, possibilmente madrelingua.

SITI/BLOG DA SEGUIRE

- www.giorgiotave.it/forum/ - Il forum di Giorgio Taverniti dedicato interamente ai Webmaster e SEO

- www.masternewmedia.org – Il sito di Robin Good dedicato agli Strumenti e Risorse su Online Publishing, Internet Marketing, Search Engine Optimization, Web Design, Comunicazione Visiva e Collaborazione Online

- www.webmarketingforum.it - Forum dedicato a come lanciare e pubblicizzare un sito internet curato da Alessandro Sportelli

- www.guidawordpress.it - sito interamente dedicato alla piattaforma CMS WordPress

L’INTERVISTA

Per esplorare meglio questa professione ho parlato con Silvia Rubini, Webmaster freelance a 360 gradi che gestisce il proprio studio “Siti e Grafica”:

- mi racconti in 3 righe il tuo percorso dall’inizio della tua attività fino ad oggi?

Ho cominciato questo lavoro dalla passione che ho sempre avuto per il mondo dell’informatica. Un settore sempre in continua evoluzione che ha portato ad orientare questa mia passione focalizzandola sul Web Design, sulla grafica, sulla consulenza SEO per posizionamento dei siti web nei motori di ricerca e Social Search. Dal 2009 ho migliorato sempre di più le mie conoscenze in questo settore, tenendomi in costante aggiornamento sulle evoluzioni del web, tanto da farlo diventare la mia professione.

- che tipo di persone incontri durante la tua attività professionale?

Se si parla di clienti, ho contatti con un’utenza varia: dal privato che vuole realizzare un sito “amatoriale”, all’artigiano, al libero professionista, alle piccole aziende e anche ad una piccola fetta di aziende più grosse. Se parliamo invece di figure professionali, sono sempre in contatto con persone che gestiscono forum di settore, persone che svolgono il mio stesso lavoro e che lavorano comunque nel mondo dell’informatica, grafici pubblicitari che si appoggiano alla mia agenzia per realizzare siti web per i loro clienti, traduttori madrelingua, venditori, fornitori vari.

- il ruolo di Webmaster ti consente di viaggiare?

Essendo Webmaster freelance sono libera ed autonoma nella gestione e nello svolgimento della mia professione. Per cui, compatibilmente con le scadenze del mio lavoro, ho piena libertà di gestire il mio tempo. Riesco a svolgere il mio lavoro anche fuori dal mio Studio, solo con l’utilizzo di un pc e di una connessione ad internet.

- come ti aggiorni?

L’aggiornamento costante gioca un ruolo fondamentale in questa professione. Sulla base della mia esperienza professionale sono certa che nozioni tecniche e voglia di informarsi siano i fattori base per garantire il successo di un Webmaster. Personalmente mi tengo costantemente aggiornata tramite forum di settore, news provenienti da siti di riferimento, partecipando a corsi dal vivo e a corsi online. Anche tramite pagine di Social Network in particolare Twitter, Facebook, Youtube e Linkedin.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti