Imu, chi dovrà pagare secondo il Pd
Imu, chi dovrà pagare secondo il Pd
Economia

Imu, chi dovrà pagare secondo il Pd

Numero di abitazioni e incasso per lo Stato se verranno tassate le rendite più elevate

La proposta del Pd di cui si discute in queste ultime ore è quella di far pagare la seconda rata dell'Imu solo a chi possiede abitazioni con una rendita catastale elevata: dai 750 euro in su. Si supera quindi il concetto di "categoria" che già esclude dal pagamento dell'imposta tutte le abitazioni principali che non siano di lusso, castelli o dimore storiche.

L'idea si basa sul fatto che sia la rendita catastale a dare un'indicazione più concreta del valore dell'immobile. Spesso infatti una casa (una volta) di pregio ha ormai perso il valore nel tempo, così come case popolari spesso hanno un valore più alto di quelle indicate con una categoria più pretigiosa. In più oltre il 70% delle case ricade tra le categorie A/3 e A/2 (economiche e civili).

Al di là del valore politico della proposta del Pd e al di là del fatto che serve urgentemente una riforma del catasto che adegui le rendite e le categorie catastali alla reale situazione degli immobili e del mercato, il dato economico è evidente.

Le stime del ministero dell'Economia parlano di 2,5 miliardi di euro di entrate per lo Stato relative a 4,7 milioni di abitazioni principali tassate.

--------------

Imu, chi la deve pagare comunque

Se la seconda rata tornasse per tutti

A gennaio via alla service tax

Ti potrebbe piacere anche

I più letti