5 consigli per affrontare un colloquio di lavoro (in video-chat)
Vidyo
5 consigli per affrontare un colloquio di lavoro (in video-chat)
Economia

5 consigli per affrontare un colloquio di lavoro (in video-chat)

Sempre più aziende ricorrono alle video-interviste per selezionare i propri candidati. Ecco i suggerimenti per non arrivare impreparati all’appuntamento

Negli Stati Uniti sono ormai gettonatissimi ma anche in Italia sono in forte crescita. I colloqui di lavoro in video-chat sono la nuova frontiera del recruitment, uno strumento che piace soprattutto alle multinazionali per la sua capacità di fornire in modo rapido ma comunque affidabile un primo feedback sui candidati.

Spiega Daniele Randazzo, General Manager di InJob : “Il mondo del lavoro si è evoluto di pari passo con l’evolversi della tecnologia e le dinamiche di selezione del personale si sono a loro volta trasformate per rispondere alle esigenze emergenti: sempre più aziende hanno un assetto globale con persone di diverse nazionalità che lavorano passando da un ufficio all’altro nel mondo. I candidati ricercati spesso si trovano fisicamente molto distanti dalle sedi dove vengono realizzati i colloqui e sempre più spesso si ricorre alla videoconferenza”.

Naturalmente, anche per un video-colloquio valgono le stesse regole di un incontro vis-a-vis: mostrarsi brillanti, spontanei, motivati e padroni della materia trattata. A ciò si aggiungono però tutta una serie di variabili specifiche che non vanno sottovalutate. Grazie all’ausilio di Fabio Tessera, Vice Presidente Semea di Vidyo, società specializzata nello sviluppo di soluzioni professionali per la videoconferenza, abbiamo stilato una lista delle regole d’oro da tenere presente prima di affrontare un colloquio di lavoro davanti a una webcam.

1. OCCHIO ALL’HARDWARE
Per prima cosa accertatevi che la vostra attrezzatura hardware sia in regola. Controllate la connessione e la velocità di accesso a Internet (le chiamate video in HD richiedono generalmente una larghezza di banda fino a 30-40 volte maggiore rispetto a una normale chiamata su IP) . Assicuratevi poi che la webcam sia accesa e funzionante e posizionatela sopra lo schermo in modo da mantenere il contatto visivo con chi vi sta "davanti". Se non vi fidate dell'audio del vostro PC, inoltre, utilizzate un paio di cuffie anziché uno speakerphone; quest’ultimo potrebbe infatti replicare i rumori di fondo disturbando la conversazione o distraendo il vostro interlocutore.

2. ASSUMETE UNA POSTURA NATURALE
Per quanto la webcam non sia uno strumento così invasivo, rischia comunque di mettere un po’ di soggezione. Se non siete abituati a parlare davanti alle telecamere fate quindi qualche prova a vuoto. Mettetevi comodi (seduti), posizionatevi a una distanza giusta dall’obiettivo (né troppo vicini né troppo lontani) e cercate una postura naturale evitando di muovervi troppo (rischiereste altrimenti di finire fuori quadro). Pensate sempre a chi sta dall’altra parte della "barricata": non dovrà percepire che siete a decine, centinaia o migliaia di chilometri di distanza.

3. SCEGLIETE UN BUONO SFONDO
Una volta sistemato l’hardware pensate a dove posizionarvi. Cercate uno sfondo che non sia né troppo asettico (una parete tutta bianca), né troppo smart (un terrazza fronte spiaggia). Una scrivania con una libreria alle spalle è sempre un buon compromesso. Per focalizzare l’attenzione su di voi, inoltre, cercate di circondarvi di colori tenui, evitando oggetti riflettenti, specchi o vetri. Una finestra alle spalle rischia di mettervi completamente in controluce lasciando al vostro interlocutore la sensazione di un incontro al buio. Nel vero senso della parola.

4. PREPARATE ALLEGATI E PRESENTAZIONI
Mostrare alcuni lavori al vostro selezionatore potrebbe essere una buona idea, soprattutto se vi state candidando per un lavoro creativo o comunque con una forte componente di progettualità. Tenete presente che alcuni sistemi di videocall permettono di realizzare presentazioni e mostrare allegati sfruttando funzionalità di condivisione dello schermo. Tenete quindi sottomano il vostro portfolio di lavori digitali in modo da poterlo sfoderare all’occorrenza.

5. PUNTUALI ALL’APPUNTAMENTO
Pur evitando lo stress di dover arrivare con ore di anticipo per evitare ritardi imbarazzanti a causa dei mezzi pubblici, il rischio di perdersi perché si arriva per la prima volta in una zona mai vista della città, l’imbarazzo di dover indossare tacchi, cravatte e altri abiti ingessati, il video-colloquio è comunque un colloquio a tutti gli effetti. Arrivate dunque puntuali all'appuntamento. Completate i preparativi (punti 1,2,3 e 4) con un certo anticipo; quindi, quando mancano 5 minuti all'ora X, mettetevi davanti al monitor, fate un bel respiro e attendete con ottimismo la chiamata che potrebbe cambiare la vostra vita lavorativa.

 
Ti potrebbe piacere anche

I più letti