iStock
News

Il diario della quarantena

Consigli per studiare da casa: 12. Scriviamo la storia

Pillole quotidiane per aiutare studenti (e famiglie) a organizzare lo studio in tempi di Covid-19, che nel mondo ha confinato in casa un miliardo di ragazzi. A firma di Marcello Bramati e Lorenzo Sanna, dirigenti e docenti dei licei Faes di Milano, nonché autori di Basta studiare! e Leggere per piacere (Sperling & Kupfer). Ogni mattina alle 8.30 su panorama.it, consigli, dritte e buone pratiche per alunni di tutte le età.

Sono giorni che fanno la storia, inattesi da tutti, non gradevoli, ma da affrontare. Ecco che può essere importante prendere nota di quanto si sta vivendo, sperando che l'emergenza termini in tempi ragionevoli e che si possa un giorno raccontare alle generazioni future del coronavirus del 2020 come un ricordo lontano e mai più vissuto.

Molte persone stanno tenendo un diario di questa disavventura, oggi consigliamo di farlo anche agli studenti di ogni età. Qualcuno saprà fare un diario, qualcuno non ci ha mai pensato, qualcuno non sa da che parte iniziare: proviamo a dare qualche istruzione per iniziare da oggi, anche prendendo i fatti in corsa.

Se non hai ancora iniziato a prendere nota di nulla, scegli un supporto: un quaderno, una pagina a computer, un blog da aprire. O, meglio, una pagina facebook da aggiornare alla stessa ora. Meglio scrivere che fotografare, perché le sensazioni prenderanno vita quando saranno rilette, tra un po'.

Ti consigliamo in primo luogo di ricordare del momento in cui ha appreso la notizia che le scuole sarebbero rimaste chiuse. Dove eri, con chi, quale stato d'animo ti ha pervaso. Ricorda, fai luce e scrivi.

Poi, passata la prima fase probabilmente simile a una vacanza inattesa e a un privilegio temporaneo, l'atmosfera è cambiata: condensa in qualche pagina alcune immagini: la scuola a distanza, le code ai supermercati, i notiziari, i tuoi pensieri su tutto ciò: hai sottovalutato? Hai avuto paura? Hai discusso in casa? Ricorda, annota.

C'è stata poi una terza fase, quella che stiamo vivendo ora: tutti in casa, notizie poco rassicuranti, persone in difficoltà, immagini anche molto forti. Pure in questo caso, una pagina di sintesi che contenga frammenti, episodi di vita casalinga.

Arrivati alla giornata di oggi, potrai iniziare con il diario quotidiano. Come passi la mattina, tra attività e pensieri su questa situazione, poi il pranzo e la gestione della spesa, infine il tempo che passa, lo sport che non c'è, il bollettino delle 18, la scuola che richiede, le incombenze in casa, la reclusione forzata. Ogni giorno una pagina. Servirà per fare il punto, per ritagliarsi un momento di riflessione, che sarà anche un appuntamento atteso, per buttare giù una mezz'ora di parole a computer, o a mano, senza scadenze, ma solo per mettere per iscritto un periodo di vita indimenticabile. Motivo per cui vale la pena di appuntarlo.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti