ANSA/FLAVIO LO SCALZO
News

Dario Violi, chi è il candidato del M5S alle regionali lombarde

32 anni, bergamasco, consigliere uscente, proviene dal mondo della Caritas e della cooperazione internazionale

32 anni, consigliere regionale uscente, Dario Violi è il candidato alla presidenza della Regione Lombardia per il Movimento 5 Stelle per le elezioni regionali che si terranno il 4 marzo 2018, nello stesso giorno delle elezioni politiche.

Ha vinto le "Regionarie" pentastellate svoltesi il 23 gennaio 2017 avendo la meglio su Massimo De Rosa e Ferdinando Alberti.

Scopriamo meglio chi è Dario Violi.

La formazione nella cooperazione internazionale

Classe 1985, Dario Violi è originario di Costa Volpino, paese del bergamasco sul confine con la provincia di Brescia. Di formazione cattolica, con la Caritas già a 14 anni era a Mostar, in Bosnia ed Erzegovina, come volontario. 

Una volta laureato in Scienze Politiche all'università di Pavia, specializzazione in Cooperazione internazionale, è partito per Buenos Aires per approfondire i temi del suo ambito di studi. Qui ha avuto i suoi primi elementi di politica attiva: ha lavorato con ministeri ed enti locali per un progetto di volontariato per creare un servizio per l'impiego in uno dei quartieri più poveri della capitale. 

È tornato in Italia nel 2009, per trasferirsi quindi a Bergano con la moglie Laura. Ha trovato lavoro come dipendente nel campo della formazione professionale e degli incentivi alle imprese.

La militanza grillina

È il giugno 2011 quando Violi entra nel Movimento 5 Stelle di Bergamo. "L'ho visto crescere nei mesi successivi con l’ingresso di nuove persone, nuove idee e proposte concrete", ha detto. "Ognuno porta con sé la propria sensibilità, la propria esperienza e le proprie competenze, che all’interno del Movimento vengono condivise poiché la politica è innanzitutto condivisione".

Nel marzo 2013 è eletto nel Consiglio regionale lombardo. Dal 2013 è portavoce in Consiglio regionale per il Movimento 5 Stelle e membro delle Commissioni III Sanità e politiche sociali, IV Attività produttive e lavoro e quella speciale per il riordino delle Autonomie locali.

Qualcosa sulla sua vita privata

Violi è sposato con Laura, manager, da sei anni, con cui vive a Bergamo insieme ai figli Gregorio e Anna, rispettivamente di tre anni e tre mesi.

È tifoso dell'Atalanta e si è scherzosamente vantato di essere "tifoso per davvero, non come Gori", il suo rivale del Pd. "Io mi facevo anche le trasferte". Il suo hobby è la cucina. 


Per saperne più:


Ti potrebbe piacere anche

I più letti