Dal Mondo

La pistola «vera» che fa infuriare la Lego

La Rubrica - Appuntamento in Piazza

La Glock 19 che sembra fatta di Lego

L'azienda americana produttrice di armi Culper Precision ha recentemente lanciato sul mercato una nuova pistola Glock denominata "Block19" che secondo quanto dichiarato " è stata sviluppata "per evidenziare il puro divertimento degli sport di tiro". Fin qui nulla di strano se non fosse che l'arma è ricoperta di quelli che sembrano dei veri mattoncini Lego. Un fatto che ha mandato su tutte le furie il produttore di giocattoli danese Lego che ha scritto alla società chiedendo l'immediato blocco della produzione dell'arma.

A chi ha fatto presente che i bambini possano essere attratti dall'uso di armi da fuoco la Culper Culper Precision ha dichiarato di "aver scelto di produrre Block19 nel tentativo di dimostrare che le armi sono per tutti" e che "possedere e sparare in modo responsabile è un'attività davvero piacevole". Negli Stati Uniti è illegale produrre un giocattolo per bambini che assomigli ad una pistola vera tuttavia, le leggi non impediscono esplicitamente ai produttori di realizzare una pistola di questo tipo. A proposito di bambini negli Stati Uniti sono in aumento gli incidenti che coinvolgono minori e armi da fuoco. Più di 140 bambini e adolescenti sono state uccisi in incidenti legati alle armi nel 2020.

La "polizia islamica" nel centro di Atene sta terrorizzando la gente

Allarme in Grecia ed in particolare nella capitale Atene a causa dei cosiddetti "Moutawin", meglio noti anche come Polizia islamica. Costoro controllano che la shari'a legge islamica, venga osservata. Per farlo terrorizzano le migliaia di rifugiati e gli immigrati pacifici che vivono nella capitale greca. Secondo quanto riferito da alcuni organi di stampa sono moltissime le denunce che raccontano di come gli estremisti islamici pattuglino le principali zone di ritrovo dei migranti, terrorizzando e facendo rispettare le leggi religiose. L'autoproclamata "polizia religiosa" non esita a picchiare brutalmente uomini e donne che non seguono, secondo i propri standard, le regole dell'Islam.Le pattuglie della polizia islamica sono operative a Omonia, piazza Vathi, Metaxourgio e Kypseli, e sono aumentate durante il periodo del Ramadan perché la "polizia islamica" cercava chi non rispettava la festività e che ha sgarrato è stato picchiava o intimidito. Afgani, pakistani e cittadini del Bangladesh costituiscono la maggioranza delle pattuglie. La polizia greca pattuglia spesso il centro di Atene, ma non è assolutamente in grado di controllare tutte le attività illegali. Nonostante gli arresti e le estradizioni di individui, l'illegalità vive e regna sovrana. Droga, gioco d'azzardo illegale, ricatti e sfruttamento della prostituzione sono i reati piu' diffusi . Inoltre nigeriani, somali, marocchini, afgani e algerini si scontrano di continuo per il controllo di piazze come Victoria, Agios Panteleimon, Pedion tou Areos, Koliatsou e Kypseli. E la Grecia dista davvero pochi chilometri dall'Italia….

Follie Inglesi

Si torna a parlare del noto predicatore estremista anglo- pakistano Anjem Choudary che da decenni predica l'odio religioso in Inghilterra e che ha influenzato centinaia di estremisti in tutta Europa. L'uomo che da un ventennio tiene in scacco le autorità inglesi, era stato liberato dalla prigione di massima sicurezza di Frankland il 28 ottobre 2018 dopo aver scontato metà della condanna a 5 anni e mezzo di reclusione inflittagli nel 2016 per il sostegno allo Stato islamico. Per lui era stata predisposta la libertà vigillata e il regime di"Under Strict Controls". Cosi' per tutto questo tempo non ha potuto vivere nella sua casa con la 42enne moglie Rubana Akhtar (estremista dura e pura anche lei) e i loro figli, non ha potuto lasciare la capitale inglese, e gli era stato vietato usare internet senza autorizzazione, non poteva frequentare bambini, vietato organizzare incontri e anche il frequentare alcune moschee inoltre, poteva utilizzare il telefono una volta al giorno ed era comunque ascoltato dai funzionari dell'antiterrorismo inglese e non potuto di ricevere visite se non preventivamente autorizzate dalla polizia. Ora tutto questo da due giorni è finito perché Il divieto di parlare in pubblico imposto al predicatore radicale è stato revocato al termine delle condizioni imposte dopo la sua scarcerazione. Una decisione folle visto che Choudary che ha fondato la la rete terrorostica degkli Al-Muhajiroun (ALM) è stato collegato a molteplici attacchi e complotti nel Regno Unito e all'estero. Ad mesempio i tre aggressori che hanno ucciso otto persone al London Bridge nel 2017 erano guidati da un ex membro dell'ALM, mentre l'omicidio di cinque a Westminster Bridge all'inizio di quell'anno era stato commesso da un uomo che aveva trascorso anni a frequentare il gruppo senza dimenticare l'ex membro Usman Khan ha che ucciso due persone a Fishmongers Hall nel 2019.Ora Anjem Choudary da molto tempo radiato dall'Ordine degli avvocati e costato al contribuente di Sua Maestà piu' di due milioni di euro ( vive di sussidi), potrà ricominciare a spargere i semi del male. Presto vedremo i nefasti risultati di questa decisione in un Paese dove il pericolo del terrorismno islamico è sempre molto alto come dimostra la vicenda dell'imam Abu Bakr Deghayes, 53 anni, apparso martedì scorso davanti alla corte dei magistrati di Westminster, dopo essere stato accusato dalla polizia antiterrorismo del sud-est (CTPSE) e dalla polizia del Sussex "di aver incoraggiato la commissione, la preparazione o l'istigazione di atti di terrorismo". I due figli di Deghayes, Jaffar, 17 anni, e Abdullah, 18 anni, sono entrambi morti mentre combattevano per Jabhat al-Nusra, legato ad al-Qaeda, in Siria, nel tentativo di rovesciare il presidente Bashar al Assad. Non c'è che dire, la mela non cade mai troppo lontana dall'albero…

Ti potrebbe piacere anche

I più letti