zlatano ibrahimovic salta europeo euro 2020 svezia infortunio ginocchio milan
Ansa
zlatano ibrahimovic salta europeo euro 2020 svezia infortunio ginocchio milan
Calcio

Ibrahimovic choc, niente Europeo con la Svezia

Zlatan messo ko dall'infortunio al ginocchio sinistro patito con la maglia del Milan. Una stagione tormentata dai guai fisici

Zlatan Ibrahimovic non giocherà l'Europeo con la maglia della Svezia. L'attaccante, che era tornato a vestire la maglia della nazionale nello scorso mese di marzo dopo cinque lunghi anni di esilio e incomprensioni, si è dovuto arrendere all'ultimo infortunio di una stagione tormentata, quello patito nel corso della sfida con la Juventus. Il ginocchio sinistro non ha mostrato lesioni tali da costringerlo a un intervento chirurgico, ma la diagnosi è stata comunque impietosa: sei settimane di terapia conservativa. Troppe per sperare di essere in campo il 14 giugno nel debutto contro la Spagna e senza nemmeno certezza di potersi rendere utile in tempi sufficienti.

A dare l'annuncio della rinuncia è stata la federazione svedese. Ibrahimovic ha avvertito il suo commissario tecnico alzando bandiera bianca, certamente deluso perché l'Europeo rappresentava l'ultima vetrina possibile con le Tre Corone e con questo spirito si era rituffato nell'ambiente della nazionale una volta appianati i dissidi con il tecnico Andersson.

IBRAHIMOVIC SI COMMUOVE PER IL RITORNO IN NAZIONALE [VIDEO]

IBRAHIMOVIC, TUTTI GLI INFORTUNI DELLA STAGIONE

Quello al ginocchio sinistro è il quinto problema fisico della stagione per Zlatan Ibrahimovic, cui si aggiunge il Covid che a settembre lo ha tenuto lontano dai campi di gioco per una ventina di giorni. In tutto ha saltato la metà esatta delle partite che hanno visto impegnato il Milan: 26 su 53. Troppe per considerarlo non un calciatore a rischio, anche considerata l'età (39 anni) e il fisico non più integro. La buona notizia è che il problema che gli nega l'Europeo non è allo stesso ginocchio che aveva fatto crac a Manchester facendo temere per la chiusura della carriera.

I guai di Ibrahimovic, dopo il Covid autunnale, sono cominciati a novembre con una lesione del bicipite femorale della coscia sinistra in trasferta a Napoli. Stop lunghissimo perché, quando era a un passo dal rientro a dicembre, lo svedese si è fatto male al polpaccio in allenamento è ha dovuto rinunciare al ritorno in campo, poi avvenuto all'inizio del 2021. A marzo sono stati gli adduttori a tradirlo costringendolo a guardare dalla tribuna il doppio confronto di Europa League contro il Manchester United (e non solo). Poi il ko allo Stadium nella notte più bella per il Milan, a un passo dalla qualificazione in Champions League anche senza il suo totem.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti