Alessandro Campi e la bufala del gruppo autonomo che salva Berlusconi
Getty Image
Alessandro Campi e la bufala del gruppo autonomo che salva Berlusconi
News

Alessandro Campi e la bufala del gruppo autonomo che salva Berlusconi

Giornalettismo.com spiega perché la composizione della Giunta per le autorizzazioni a procedere non cambierà anche qualora i dissidenti PdL dovessero formare un nuovo gruppo

Sta facendo molto discutere in queste ore, sui social, l'analisi  di Alessandro Campi sul reale obiettivo della formazione di un gruppo parlamentare autonomo di centrodestra in Senato. Secondo il politologo che ha benedetto la svolta di Fiuggi l'intenzione degli scissionisti, con il tacito assenso del Cavaliere, sarebbe quello di ottenere un ricalcolo della composizione della Giunta per le autorizzazioni a procedere a Palazzo Madama. Obiettivo: prendere tempo,chiedendo di ottenere un posto in giunta, per far saltare la votazione sulla decadenza il 4 ottobre prossimo. Peccato che, a dispetto di quanto sostiene il politologi ex An, le cose non siano così.

Ne spiega le ragioni giornalettismo.com che rilegge l'articolo 19 del regolamento del senato. Concludendo: "Quindi in sostanza i membri (23) non possono essere cambiati se non per gravissimi motivi. Non si capisce perché in questo caso si debba fare eccezione, considerato che in ogni caso il Pdl è già rapprentato in Giunta".

Continua a leggere su giornalettismo.com

Ti potrebbe piacere anche

I più letti