Debutta a Milano il nuovo progetto speciale firmato Louis Vuitton
Louis Vuitton
Moda

Debutta a Milano il nuovo progetto speciale firmato Louis Vuitton

Si chiama «White Canvas. LV Trainer in residence», una galleria d’arte contemporanea dove le sneakers diventano opere d’arte da scoprire. Acquistabili in esclusiva mondiale nella nuova boutique meneghina

All’interno dello storico Garage Traversi - che dallo scorso gennaio ospita il flagship milanese di Louis Vuitton - è stata inaugurata la mostra «White Canvas: LV Trainer in Residence». Dal 24 febbraio al 16 marzo, sarà possibile ammirare una nuova collezione di sneaker in edizione limitata, reinterpretate da artisti di fama mondiale.

 

Il progetto, nato da un’idea dell’ex direttore artistico uomo Virgil Abloh, con la collaborazione di Sky Gellatly, vede l'iconica LV Trainer in pelle utilizzata come una tela bianca per lo scambio artistico tra Louis Vuitton e gli artisti coinvolti. La collaborazione, invito alla libera espressione della creatività, si basa sui legami storici della Maison con l’arte e l’evoluzione delle sue continue conversazioni creative in diversi ambiti e contesti culturali.

 

Tre artisti della scena underground newyorkese degli anni Ottanta - Lady Pink, Lee Quiñones e l'Estate dell’artista scomparso Rammellzee - sono stati così chiamati a reinventare la sneaker  disegnata da Abloh per la collezione primavera/estate 2019 (la sua prima sfilata per Louis Vuitton) attraverso lo sguardo della loro estetica. 

 

«White Canvas: LV Trainer in Residence» offre ai visitatori uno sguardo esclusivo nella creazione delle tre sneakers anche grazie a installazioni multimediali (interviste all’artista, video di savoir faire e un’animazione di video mapping). Una scultura gigante che riproduce le LV Trainer sarà trasformata in una tela bianca e sulla sua superficie saranno proiettati i pattern creati dagli artisti.

 

Al tempo stesso, all’interno dello spazio espositivo sarà possibile ammirare una selezione di dipinti dei tre artisti coinvolti nel progetto: Celtic Piece di Lady Pink; SPIT #1 e Tablet #3 di Lee Quiñones;Incantation of the Queen Bee di Rammelzee, oltre alle sue sculture "L" e "V" dell'alfabeto Letters Racers. Lady Pink e Lee Quiñones eseguiranno inoltre una sessione di pittura dal vivo e il risultato sarà un’installazione artistica in loco concepita per la mostra.

 

Le LV Trainer saranno disponibili in esclusiva nello spazio milanese in quantità limitate per poi essere messe in vendita, a tre settimane di distanza, anche negli Stato Uniti e in Cina. Concepita come «la trainer di lusso per eccellenza», la sneaker è disponibile nelle versioni low-top e high-top. Ogni paio di LV Trainer viene creato in Italia e richiede non meno di sette ore di lavorazione.


I più letti