Ristorante
Ristorante
Tecnologia

I migliori ristoranti stellati (secondo i social)

La classifica delle migliore strutture italiane in base a numero follower, like, commenti e interazioni

Stilare un ranking dei migliori ristoranti stellati è un impresa al limite dell’impossibile. Il livello qualitativo, ma anche di servizio, delle struttura italiane premiate dalle ormai celebre stelle Michelin è talmente livellato verso l’alto da prestarsi solo a un’analisi - spesso soggettiva - delle sfumature.

Decisamente più semplice provare a classificarli in base alla popolarità digitale, ovvero in base al numero di like e di follower presenti sul Web. È quello che si propone di fare The Italian Data Flavour, la prima ricerca che analizzato il grado di digitalizzazione della ristorazione stellata italiana e dei consorzi di tutela attraverso un puntuale studio dei dati.

L'indagine, nata da un’idea di Fiera Bolzano in collaborazione con Noonic, agenzia padovana di consulenza strategica specializzata in ambito digital, si basa sulla sommatoria e sull’incrocio delle metriche ricavate dai principali social network (Facebook, Instagram e Twitter) ma anche dai motori di ricerca (Google) e dalle varie piattaforme dedicate alla ristorazione (Trip Advisor, Le guide Michelin).

Tutti i dati significativi - dal numero di like e di follower, alle performance di engagement, di crescita e di interazione - sono stati "digeriti" da appositi sistemi analitici (PageSpeed Insights,Social Insider, SEM Rush, Seo Quake, Socialbakers, Sprout Social, SEO tester online) per valutare non solo la popolarità, ma anche la velocità di caricamento delle pagine, la SEO e Mobile Optimisation.

La top 10 dei ristoranti su Internet...

Il tutto si è tradotto in questa classifica ponderata dei 10 migliori ristoranti digitali:

1) Palazzo Petrucci (Napoli)
2) Aroma (Roma)
3) Del Cambio (Torino)
4) Ilario Vinciguerra (Gallarate)
5) Alice-Eataly Smeraldo (Milano)
6) Osteria Francescana (Modena)
7) Lume (Milano)
8) Venissa (Venezia)
9) Da Vittorio (Brusaporto)
10) Villa Crespi (Orta San Giulio)

...e quella dei consorzi 

La ricerca hapreso in esame anche i principali consorzi di tutela dei prodotti tipici italiani (quelli per intenderci marchiati DOC, DOP o IGP). Dall’analisi, fatta su 273 realtà del Made In Italy, è uscito vincitore il Gorgonzola DOP, seguito dal Prosciutto di San Daniele e dalla Patata di Bologna

1) Gorgonzola
2) Prosciutto di San Daniele
3) Patata di Bologna
4) Salame Brianza
5) Parmigiano Reggiano
6) Grana Padano
7) Asiago
8) Franciacorta
9) Asti Dog
10) Riso di Baraggia Biellese e Vercellese

Per saperne di più

10. Villa Crespi (Orta San Giulio)
Ti potrebbe piacere anche

I più letti