Lago Maggiore sassi scolpiti Marco Casamonti
Studio Archea
Lago Maggiore sassi scolpiti Marco Casamonti
Lifestyle

«Sassi scolpiti», sul Lago Maggiore le eco-case dal design avveneristico

Il progetto architettonico è di Marco Casamonti, fondatore dello studio Archea e titolare di cattedra all'Università degli Studi di Genova

Quella che un tempo è stata zona industriale, oggi si è trasformata in quartiere abitativo eco-chic. Sulle rive del Lago Maggiore, è nato un nuovo complesso residenziale, a vocazione Green e dal design avveniristico. Case che assumono le sembianze di «sassi scolpiti in riva al Lago», nel pieno rispetto dell'ambiente (un grande parcheggio sotterraneo fa sì che l'intera zona scoperta sia pedonale e tutte le abitazioni sono realizzate con i più moderni criteri di contenimento energetico).

A curare il progetto architettonico è stato il Professor Marco Casamonti, fondatore dello studio Archea e titolare della cattedra di Progettazione Architettonica e urbana presso la Scuola Politecnica dell'Università degli Studi di Genova, architetto di fama mondiale.

«L'idea progettuale nasce dalla molteplicità dei colori del lago e dalla ceramica Blu Laveno che proprio in quest'area veniva prodotta all'interno dell'antica fabbrica di ceramiche Pozzi-Ginori di cui rimane una splendida memoria nel muro fronte lago» spiega Marco Casamonti. «Il tema principale è la creazione di volumi intesi come quattro "sassi", 4 pietre scolpite le cui bucature diventano funzionalmente delle logge affacciate sul panorama circostante».

Il progetto complessivo si compone di ventisei unità abitative, dai 50 ai 130 metri quadri, inserite in un'area completamente pedonale di 2.400 metri quadrati.L'intervento rappresenta un nuovo pezzo di città, posto a cerniera fra la piazza pubblica a monte e il lungolago a valle, dove i residenti possono godere della vista da ampie terrazze e da un giardino privato.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti