I protagonisti della Milano Design Week, insieme per il nuovo «Supersalone»
Cristina Rota e Katia Jorfida (Giulia Virgara)
I protagonisti della Milano Design Week, insieme per il nuovo «Supersalone»
Lifestyle

I protagonisti della Milano Design Week, insieme per il nuovo «Supersalone»

L'agenzia di comunicazione Rota&Jorfida ha lanciato un progetto per la promozione dell'evento dedicato ad architettura e design che si terrà a Milano a partire dal prossimo 5 settembre

«Essere alla Milano Design Week 2021 è costruire, fare sistema e pensare al futuro con generosità». In attesa che Milano si animi grazie al Salone del Mobile - e specialmente al Fuorisalone - che andranno in scena dal 5 al 10 settembre, l’agenzia di comunicazione Rota&Jorfida ha lanciato un’iniziativa unica, coinvolgendo personalità di spicco del settore, per promuovere quello che per molti è l’evento della ripartenza.

La Milano Design Week è infatti l’evento più importante al mondo quando si parla di architettura e design e ogni anno porta a Milano migliaia di visitatori. I dati ufficiali relativi al 2019 registravano una crescita del 12% con oltre 386.000 ingressi nel polo fieristico per ammirare ben 2.400 espositori provenienti da 43 paesi. Ma i dati non si fermano qui. In un mondo che fa sempre più affidamento ai social, il Salone del Mobile 2019 aveva registrato un engagement pari a 4 milioni, con 84.200 post a lui dedicati.


Caterina Mosca e Valerio Castelli, organizzatori di Design Variations 2021 a Palazzo Litta (Giulia Virgara)


Dopo un anno e mezzo di attesa, il Salone del Mobile torna finalmente ad animare il capoluogo lombardo con un nuovo format: il «Supersalone». Ideato e curato dall’architetto Stefano Boeri, quello che si terrà in Fiera Milano rho dal prossimo 5 settembre è un percorso innovativo in grado di mettere in risalto progetti e prodotti in un contesto fatto di prossimità, riflessione e condivisione. La scenografia, grazie a una maglia espositiva fluida e dinamica, è pensata per valorizzare le novità e le creazioni messe a catalogo negli ultimi 18 mesi dalle aziende. Il visitatore può così navigare liberamente all’interno di una grande biblioteca del design, un enorme archivio, nazionale e internazionale, della creatività.

«Ci stiamo impegnando a organizzare questo “supersalone” perché crediamo che sia fondamentale tornare a incontrarsi, dialogare e scoprire dal vero i prodotti che le nostre aziende hanno continuato a creare in questi 18 mesi di pandemia» ha raccontato Maria Porro, presidente del Salone del Mobile di Milano. «“Il “supersalone” sarà il primo grande evento fieristico italiano dopo l’esplosione della pandemia. Super perché imperdibile. Imperdibile perché vedrà per la prima volta insieme i grandi brand del design, i giovani maker, le scuole internazionali, le grandi icone del design, i più grandi chef italiani e molti protagonisti della scena dell’arte e dell’architettura» ha poi aggiunto il curatore dell’evento Boeri.


Paolo Casati e Cristian Confalonieri di Brera Design District (Giulia Virgara)


Una forte collaborazione è quello che caratterizza il nuovo «Supersalone», ed è proprio per questo che l’agenzia Rota&Jorfida ha deciso di creare una t-shirt - da far indossare a tutte le personalità dell’architettura e del design presenti alla Milano Design Week - e così creare «un programma di comunicazione della imminente design week milanese firmato da tutta la comunità del design internazionale».

Per Katia Jorfida, una delle fondatrici di Rota&Jorfida, il progetto è frutto del desiderio di ripartire, più uniti di prima e con più convinzione. Sono tante le personalità che hanno risposta alla sua “chiamata alle armi”, primo tra tutti il sindaco di Milano Giuseppe Sala. In una lunga galleria di scatti - tutti immortalati dalla fotografa e amica Giulia Virgara - compaiono designer, giornalisti e i direttori dei vari distretti.

Un progetto corale, «un messaggio di unità», per dire che il Covid non ci ha fermato e forse, dopo tutti quegli slogan, ci ha reso davvero migliori.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti