Lifestyle

Le feste vip della settimana

Giro del mondo tra gli eventi più glam della settimana

Sarà una conseguenza dei continui scandali, delle note spese amplificate e, di conseguenza, della poca credibilità, ma la politica sprofonda nei desiderata delle donne italiane. Al punto che l’uomo meno sexy d’Italia si rivela essere il governatore piemontese Roberto Cota. Secondo una ricerca dei sessuologi dell’associazione “Donne e Qualità della Vita”, che hanno monitorato la sensualità di 100 personaggi pubblici e il loro relativoindice di erotismo(IE), con un valore superiore a400, inuna scala da1 a500, stravincono nettamente sportivi e cuochi come Vittorio Brumotti, Carlo Cracco e Luca Dotto.

 Lo studio, pubblicato dal quotidiano online Melty(https://www.melty.it/vittorio-brumotti-marco-bocci-e-carlo-cracco-gli-uomini-piu-sexy-del-2014-a119965.html ), decreta pertanto che è Vittorio Brumotti l’uomo italiano più sexy del 2014 con un quoziente di attrazione pari a 489, risultato di test a cui i sessuologi hanno sottoposto i loro pazienti, sulla base di fattori estetici e attitudini comportamentali, tra cui il sex appeal e la telegenia, su una scala di valori da1 a 500.Saranno la chioma fluente e la barba incolta, che gli conferiscono un fascino selvaggio ed indomabile, oppure il fisico da “bronzo di Riace” e il sorriso ammaliante, ma il campione mondiale di bike trial nonché inviato di “Strisciala Notizia”, è il sogno erotico della maggioranza delle donne italiane, secondo lo studio dei sessuologi.E la barba, sinonimo di forza e virilità, è diventata ormai una vera arma di seduzione: grazie ai loro visi barbuti e misteriosi, infatti, si posizionano sul podio l’attoreMarco Bocci, al secondo posto con un indice di erotismo pari a 485 e lo chefCarlo Cracco al terzo posto, con un IE pari a 478.Un altro fattore indispensabile per valutare il sex appeal di un uomo è sicuramente il fisico, lo studio dei sessuologi rivela infatti che un corpo tonico e scolpito, tipico degli sportivi ha un alto indice di erotismo: le prime 20 posizioni, sono infatti occupate maggiormente da atleti. Tra questi il nuotatoreLuca Dotto (5° posto, con un indice pari a 469), scelto anche da Giorgio Armani per la nuova campagna di underwear per il suo fisico statuario, il calciatoreMarco Boriello (8° posto, con un IE di 456), che al corpo scolpito unisce lo sguardo penetrante, lo sciatore alpinoMatteo Marsaglia (9° posto con un indice di erotismo di 450), che oltre al fisico atletico, attrae per il sorriso smagliante e il viso pulito e il nuotatoreFilippo Magnini ammirato per le doti fisiche, ma anche per l’entusiasmo che trasmette (16° posto con un IE pari a 428).

 Molta apprezzata anche la categoria degli attori: tra gli altri,Luca Argenterosi aggiudica il 4° posto con un indice di erotismo pari a 474, grazie al fascino mediterraneo, acqua e sapone, tipico della commedia all’italiana, l’attore impegnato,Kim Rossi Stuartal 7° (con un IE pari a 459), capace di trasmettere emozioni, attraverso i dolci occhi azzurri, ma anche e soprattutto attraverso i ruoli controversi interpretati nei suoi film, al 30° posto (con un IE di 352)Pierfrancesco Favino, uno degli attori più promettenti del cinema italiano, apprezzato a livello internazionale, che incarna il prototipo del macho italiano.

Si piazzano bene anche gli imprenditori, qualiMatteo Marzottoal 10° posto con indice di erotismo pari a 443, apprezzato per la dolcezza dello sguardo, ma anche per l’educazione e la riservatezza che lo contraddistinguono e, in 23 esima posizione con un IE pari a 400, il rampollo di casa Fiat,Lapo Elkann, ammirato per l’eleganza e l’estrosità.

 Sembra invece essere ai minimi storici il sex appeal dei politici: il primo politico in classifica èMatteo Renzi,che si piazza però solo al 35° posto, con un indice di erotismo pari a 332; del Sindaco di Firenze piacciono il carisma, la disinvoltura e la sicurezza di sé. Nonostante il forte vento antipolitico, si piazzano bene anche i Governatori di Sardegna e ToscanaUgo CappellacciedEnrico Rossirispettivamente al 45° (IE 292) e al 50° posto (261): del primo è apprezzata l’eleganza innata, legata all’impeccabile portamento e al garbo che lo contraddistinguono, già vincitore peraltro del sondaggio “sul politico più elegante”, del secondo piace l’autorevolezza, legata alla sobrietà del politico “della porta accanto”.

Gli ultimi posti della classifica pullulano di personalità politiche, qualiGianni Cuperloal 72° posto (con IE pari a 152),Matteo Salvinial 79° (con IE di 111) eRoberto Maronial 90° posto (con IE pari a 60).

In fondo alla classifica, al 100 esimo posto, finisce il leghistaRoberto Cota, Presidente della Regione Piemonte, con un indice di erotismo fermo a 13 su 500, considerato poco attraente soprattutto per le recenti vicende che lo hanno visto protagonista.

Ma quali sono i fattori determinanti per giudicare l’indice di erotismo? Prima di tutto illato estetico, che comprende l’aspetto fisico: corpo, viso e mani, ma anche l’eleganza e la cura di sé. Inoltre sono stati analizzati ipattern comportamentali,nello specifico la seduttività dello sguardo, la gestualità, la postura, le movenze e la modulazione della voce, ma anche determinazione, sicurezza di sé, educazione, estrosità ed entusiasmo. Secondo i ricercatori anche l’autorevolezza di un politico ha un suo quoziente valutativo e forse è per quel motivo che molti amministratori sono precipitati in classifica.

Ma perché il sex appeal dei parlamentari è ai minimi storici?  Secondola sessuologa Serenella Salomonidell’AssociazioneDonne e Qualità della vita: “Fare il parlamentare è diventato motivo di imbarazzo, soprattutto dopo gli scandali che li hanno coinvolti, molto meglio gli industriali e gli sportivi, che comunicano autorità e virilità”.

I più letti

avatar-icon

Ivan Rota