Libri del BookTok
Libri del BookTok
Cultura

Editoria in crisi? Ci pensa BookTok

Sembrerà strano ma da un derivato di TikTok arriva una novità che potrebbe ridare ossigeno ad un settore in grossa difficoltà

In un mondo dove tutti si preoccupano «dell'apparire» sono sempre meno le persone che apprezzano, ricercano e godono del contenuto di un buon libro. Ma forse c'è una nuova speranza che arriva, strano ma vero, dai social.

Durante il primo lockdown si è scatenato il fenomeno del “BookTok”, un hashtag che con calma e perseveranza si è creato una discreta notorietà sulla piattaforma di TikTok, la app nata con il semplice scopo di realizzare e condividere gratuitamente dei video creativi e ricreativi e che oggi vanta più di un miliardo di utenti. Solo in Italia ben 5,4 milioni di persone (ossia il 7,7% della popolazione nazionale) hanno un account su questo social. In virtù di tutto questo, diversi sono i “book-influencer” che hanno preso l’iniziativa di far conoscere e scoprire titoli, autori e storie ad un target di età molto variabile, non solo i giovanissimi ma anche gli adulti (di sicuro frequentatori meno assidui di TikTok rispetto ai loro figli), arrivando quindi ad avvicinare un pubblico talmente vasto da far scaturire in tante persone la passione per la lettura anche a chi non aveva mai pensato di prendere un buon libro in mano.
Siamo tutti al corrente che l’editoria ha subìto dei bruttissimi colpi a causa di un graduale quanto drastico calo dell’interesse verso la lettura e sembrava chiaro a molti che i libri fossero destinati a diventare un vecchio ricordo. É qui che il mondo dei social, in particolare TikTok, ha avuto un ruolo fondamentale per valorizzare il settore ridandogli una vita tutta nuova.
Condividere, imparare, insegnare, vendere o comprare sono alcune delle principali mansioni che offre il social, il quale punta a mantenere vivo un coinvolgimento empatico con il “creator” in questione, facendo sentire lo spettatore parte di una grande famiglia. Grazie al BookTok oggi all’interno di alcune librerie vengono esposte vere e proprie vetrine dedicate ai titoli più discussi all'interno della community, la quale si appresta a divulgare quotidianamente nuove proposte includendo tutti i generi: dal classico più intramontabile fino all'autore più ricercato.
A marzo 2020 l’hashtag ha raggiunto quota 1,2 miliardi di visualizzazioni solo in Italia. Spingendo così le vendite di libri cartacei e offrendo buoni su Amazon a chi pubblica contenuti dedicati. Nel 2021 il mercato dell’editoria è cresciuto del 16% rispetto al 2020 e non fa che aumentare.

I più letti