Emma Stone
Emma Stone nel film "Crudelia" (Disney)
Emma Stone
Cinema

Emma Stone è Crudelia De Mon nel nuovo film Disney: storia di un'iconica cattiva

Dal romanzo di Dodie Smith al cartone animato classico Disney fino al live action in uscita, annunciato per maggio nei cinema. Gli studios americani puntano ancora nelle sale, forse. Ecco trailer e foto

Dal romanzo per ragazzi I cento e un dalmata di Dodie Smith del 1956 al cartone animato iconico diciassettesimo classico della Disney La carica dei cento nel 1961, fino ad oggi, al nuovo film Disney in live action Crudelia, con Emma Stone nei panni di una delle più celebri antagoniste Disney, Crudelia De Mon. Annunciato dal primo trailer appena lanciato, che fa ben sperare, Crudelia arriverà a maggio nei cinema italiani. E questo è un annuncio che lancia ulteriore speranza. Le sale cinematografiche sono chiuse da ottobre: tornare al cinema, con Emma Stone in versione Crudelia, ghignetto traverso pericoloso e capelli bicolor black and white, sarebbe un bellissimo ritorno.

Quello che sappiamo sul film

Crudelia è ambientato nella Londra punk-rock degli anni Settanta. Accanto ad Emma Stone c'è Emma Thompson, nei panni della Baronessa, direttrice di una prestigiosa casa di moda che strappa Crudelia dall'oscurità come stilista emergente. Quella che sarà la sua rivale. Il film esplora gli esordi ribelli di una delle più celebri, e notoriamente alla moda, antagoniste Disney.

Alla regia c'è il regista australiano Craig Gillespie, autore di alcuni film degni di nota come l'esordio Lars e una ragazza tutta sua (2007) e il più recente Tonya (2017), incentrato sulla controversa pattinatrice sul ghiaccio Tonya Harding, che ricevette tre candidature agli Oscar.

Nel cast anche Joel Fry, Paul Walter Hauser, Emily Beecham, Mark Strong.

Emma Thompson nel film "Crudelia" (Foto: Disney)

Il personaggio di Crudelia nel libro

Il personaggio di Crudelia De Mon fece il suo esordio nel 1956 nel romanzo per ragazzi The Hundred and One Dalmatians della scrittrice inglese Dodie Smith, precedentemente autrice di I capture the Castle (Ho un castello nel cuore, 1948). Nella versione originale in inglese il suo vero nome è Cruella de Vil (Cruella infatti si intitola il nuovo film Disney nella versione originale).

Il nome Cruella de Vil è un gioco di parole nato dall'unione dei termini inglesi «cruel» (crudele) e «devil» (diavolo), ben italianizzato in Crudelia De Mon, dalla congiunzione di «crudele» e «demone». Questo aspetto diavolesco viene enfatizzato anche dal fatto che la sua casa di campagna inglese è soprannominata «Hell Hall» (grosso modo «Sala dell'inferno»). Nel nome Crudelia de Vil c'è anche un riferimento letterario al Dracula di Bram Stoker (1897), dove il conte Dracula viene definito, in un passaggio, «a foreign nobleman, Count De Ville» («un nobile straniero, il conte De Ville»).

Nella storia originale, Crudelia è un'ereditiera londinese viziata e affascinante, ex studentessa minacciosa con trecce bianche e nere, espulsa per aver bevuto inchiostro. Sembra ricca ma in realtà è molto indebitata. Inizialmente sembra essere in rapporti amichevoli con la signora Dearly (che nel film diventa signora Radcliffe), prima che Crudelia rubi i cuccioli dalmata immaginandone l'utilizzo per farne «incantevoli pellicce». Crudelia è infatti sposata con un pellicciaio, il cui nome non viene mai menzionato. È una figura tirannica, all'interno del matrimonio, ed screziata di stravaganze. Anche la sua auto con autista è a strisce bianche e nere, tant'è che che Mr. Dearly la descrive come un «attraversamento pedonale in movimento». Crudelia si vanta di avere il clacson più rumoroso di Londra e spesso lo dimostra a gran colpi di clacson.

Quando Crudelia ha ospiti a cena, il cibo che offre ha un colore strano e un forte sapore di pepe. Non si stacca mai dal suo mantello di visone, anche se fosse un giorno estivo. Quando glielo fanno notare, lei ride dicendo di non trovare mai niente di troppo caldo. Tant'è che in casa alimenta costantemente un fuoco scoppiettante e si lamenta di avere freddo anche se ci fosse un caldo insopportabile (chiaro riferimento infernale). Il suo appartamento è raffigurato come una versione lussuosa dell'Inferno. In casa ha anche un gatto persiano bianco, che maltratta: Crudelia ammette di detestarlo e di tenerlo solo per il suo valore economico.

Dall'iconico cartone animato tratto dal libro, ricordiamo la canzone che recita in adorabile refrain «Crudelia DeMon Crudelia De Mon farebbe paura persino a un leon», ricantata recentemente in versione jazz da Stefano Bollani:

Cinema chiusi e politica Disney

Dopo la chiusura delle sale cinematografiche causa Covid di inizio 2020 (dal 23 febbraio nell'Italia del Nord, dall'8 marzo in tutta Italia), durata fino al 15 giugno 2020, i cinema in Italia sono di nuovo chiusi dal 25 ottobre. Né finora si sente odor di riapertura. Ma la Disney ha stuzzicato le nostre speranze con questo annuncio di Crudelia: «a maggio nei cinema italiani». A maggio 2020 le sale italiane erano ancora chiuse.

Disney nell'anno della pandemia ha lanciato la sua nuova piattaforma digitale Disney+. Un lancio annunciato che prescinde dall'imprevedibile e concomitante invasione Covid. Su Disney+ hanno trovato casa diverse nuove uscite degli studios americani, dall'emozionante film d'animazione di Natale Soul (che abbiamo inserito tra i film più belli del 2020) al kolossal in live action Mulan. Non senza polemiche. Mulan, che ha subito tanti slittamenti di uscita causa Coronavirus, alla fine è stato distribuito solo in piattaforma Disney+ il 4 settembre 2020, sia negli States che in Italia, bypassando la sala, quando anche i cinema italiani erano ancora aperti, creando diversi malumori tra gli esercenti cinematografici.

È chiaro che la Disney, in condizioni sanitarie normali, mai rinuncerebbe a priori e tout court alla sala, a famiglie intere in poltroncina (pagando quindi un biglietto a testa e non un abbonamento a famiglia), agli incassi sempre generosi di uscite tradizionali. Ma è altrettanto vero che la piattaforma Disney+ per diventare allettante necessita anche di prodotti esclusivi (come è stato Mulan, come sarà l'attesissima quarta stagione in fieri della serie tv italiana Boris).

Crudelia doveva debuttare nelle sale cinematografiche statunitensi il 23 dicembre 2020, ma avuto rinvii sia per ritardi durante le riprese sia per la pandemia. Negli Stati Uniti uscirà il 28 maggio 2021. Prime voci, poi smentite, avevano fatto pensare a un'uscita solo in streaming. Ora la Disney rassicura con l'annuncio «a maggio nei cinema». Le variabili in ballo sono diverse e, purtroppo, la principale (il Covid) non dipende da strategie commerciali e volontà umane. Vedremo.

Intanto gustiamoci il trailer di Crudelia. E questa Emma Stone che, da aspirante attrice sognante e danzante di La La Land e fidanzatina di Spiderman, diventa una cattiva che piacerà poco agli animalisti.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti