Spike Lee
Ansa/EPA/IAN LANGSDON
Spike Lee
Cinema

Cannes 2020, Spike Lee primo presidente di giuria afroamericano

Il regista saluta così l'annuncio: "Quando sono stato chiamato, non potevo crederci, ero felice, sorpreso e orgoglioso"

Il regista americano Spike Lee presiederà la giuria del 73° Festival di Cannes, che si svolgerà dal 12 al 23 maggio 2020.

Su Twitter la kermesse francese saluta così l'annuncio: "Gioia, onore e impazienza all'idea che #Cannes2020 si terrà sotto gli occhi del grande #SpikeLee!". E ancora: "Cannes è terra di benvenuto per coloro che  risvegliano gli spiriti e la personalità sgargiante di Spike Lee promette molto".

Spike Lee, da sempre attento al tema razziale, alfiere della protesta #OscarSoWhite del 2016 che accusava i premi americani di guardare solo agli artisti bianchi, sarà il primo presidente di giuria afroamericano a Cannes. Segue il regista messicano Alejandro Iñarritu. 

Spike Lee, regista di Fa' la cosa giusta (1989) e La 25ª ora (2002), 62 anni e in bacheca un Oscar onorario e uno per la sceneggiatura di BlacKkKlansman (2018), ha ricevuto la notizia con entusiasmo: "Quando sono stato chiamato, non potevo crederci, ero felice, sorpreso e orgoglioso allo stesso tempo", ha detto. "Sono onorato di essere la prima persona nella diaspora africana" negli Stati Uniti ad assumere questa funzione.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti