«Una balena in una conchiglia»: il corto di Triton debutta a Venezia
Katia Noventa (iStock)
«Una balena in una conchiglia»: il corto di Triton debutta a Venezia
Cinema

«Una balena in una conchiglia»: il corto di Triton debutta a Venezia

Il mare, con la sua bellezza, la sua fragilità e la sua innata capacità di rappresentare l’eterno e il cambiamento, trova espressione nel cortometraggio Una balena in una conchiglia, che verrà presentato nella giornata di domani presso l’hotel Excelsior, fulcro della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, che quest’anno celebra i suoi primi 90 anni.

Il corto è stato realizzato dall’associazione Triton, associazione volta a sensibilizzare i cuori delle persone e scongiurare l’indifferenza nei confronti del mare, nata dall’amore e la passione per il mare, dal desiderio di proteggere gli oceani, dalla volontà di far conoscere la Natura, di implementare iniziative e idee concrete.

Con la regia di Simone Vrench e la straordinaria voce narrante di Giancarlo Giannini, Una balena in una conchiglia racconta la storia di uno scrittore che, dopo aver trascorso la vita a raccontare il mare, per proteggerlo, si domanda a cosa sia servita tutta la sua fatica.

Dopo la proiezione si terrà un dibattito atto a diffondere e condividere gli strumenti per la tutela dell’ambiente marino, con Stefano Picchi, Angelo Mojetta, rispettivamente direttore e consigliere scientifico, e il regista. L’incontro sarà presentato e moderato dalla giornalista Katia Noventa, brand ambassador di Triton, nonché direttore artistico dell’evento.

I più letti