Bellezza e high tech. La coppia che non ti aspettavi
Foreo
Bellezza e high tech. La coppia che non ti aspettavi
Lifestyle

Bellezza e high tech. La coppia che non ti aspettavi

Con un fatturato da 15.5 miliardi e un tasso di innovazione doppio rispetto alla media del manifatturiero italiano, il settore cosmetico made in Italy è uno dei fiori all’occhiello dell’economia del Bel Paese. Un mercato che si affida sempre di più alla tecnologia per mantenersi competitivo a livello internazionale, dove si registra un fatturato complessivo pari a 390 miliardi di dollari.

È in questo contesto che si sono affermati i cosiddetti «beauty tools», apparecchiature high tech capaci di offrire trattamenti di alto livello nel comfort della propria casa. Igor Spina, general manager di Foreo, ha dichiarato in un’intervista con il Sole 24 Ore, come «la parola “skincare at home” ha registrato un balzo importante nelle ricerche, raggiungendo picchi del 300% durante il lockdown».

«Non sorprende quindi che il mercato dello skintech e dei beauty device abbia registrato un'impennata del 20% nella fase di lockdown. Non solo, i prossimi trend puntano nella direzione della tecnologia connessa alle app scaricate sui nostri smartphone, con un'attenzione alle innovazioni emergenti in ambito di terapia a luce Led, termoterapia, crioterapia, pulsazioni e microcorrente» ha aggiunto Spina. Le informazioni raccolte da Data Bridge parlano di un mercato in enorme crescita, che dovrebbe raggiungere i 160 miliardi di dollari entro il 2026. Cosmetica Italia parla addirittura di «augment human», affermando come i confini tra umanità e tecnologia siano destinati a svanire. Il 43% dei consumatori cinesi e il 47% degli americani ha infatti dichiarato di essere interessato ad app in grado di consigliare prodotti di bellezza, strumenti diagnostici e persino soluzioni d’abbigliamento con dei sensori per monitorare lo stato della propria pelle.

Foreo, marchio svedese numero uno nella skintech, ha rivoluzionato il modo di detergere la pelle. Si conta che il 40% della popolazione femminile mondiale tra i 25 e i 54 anni utilizzi un prodotto Foreo per la pulizia quotidiana. L’azienda, fondata nel 2013, ha raggiunto un fatturato di un miliardo di dollari nel 2017, vendendo un device ogni tre secondi. Il prodotto più popolare è senza dubbio «Luna», un piccolo strumento grosso come un sasso capace di eliminare le impurità e i germi che potrebbero causa rush cutanei in un solo minuto. «Luna» è ideale anche per gli uomini, e promette «una rasatura più dolce al 97%».

Chi cerca un rimedio efficace contro le occhiaie, può provare «Iris», il massaggiatore firmato Foreo in grado di diminuire il gonfiore e migliorare l’assorbimento di sieri e creme. Per ciglia lunghe e attraenti, Grande Cosmetics ha creato il primo piegaciglia a caldo, mentre Pursonic ha ideato un device che promette labbra carnose alla Kylie Jenner in pochi minuti.

Chi è alla ricerca di un prodotto antirughe, non può non scegliere il massaggiatore NuFace. Amato anche dall’attrice Jennifer Aniston, questo piccolo device regala un lifting in soli cinque minuti. Grazie alla microcorrente e alla sua testina di precisione, lo strumento provoca la produzioni di collagene ed elastina, per conferire alla pelle elasticità e morbidezza. Per un viso più sano e luminoso, la scelta ricade sulla maschera led di CurrentBody. Questo dispositivo, che combina la luce rossa e la luce infrarossa, stimola il naturale processo di ringiovanimento, diminuendo le rughe del 35% in sole quattro settimane. Non solo, il 95% delle clienti ha affermato di aver avuto un miglioramento del tono, della struttura, della conicità e dell’elasticità della pelle.

Dermapore è invece il marchio cui si deve l’estrattore di punti neri. Canalizzando la potenza della tecnologia ad ultrasuoni, questo device lavora in profondità nella pelle sbarazzandosi di sporco, olio e residui di impurità. Ispirati alla tecnologia Nasa, l’Optimizer Voyage Tri-Light di Skin Inc, offre ben cinque benefici. A ogni colore corrisponde infatti una funzione: illumina, ripara, ottimizza, scolpisce e lenisce.

Le amanti delle maschere usa e getta, possono invece affidarsi a Ora e alla sua «Face Maskerade». Un macchinario capace di creare una maschera per il viso partendo da prodotti completamente naturali. Basta scegliere il vostro ingrediente preferito - frutta, verdura, latte e tanto altro - e premere un pulsante. Et voilà, la vostra maschera è pronta in pochi minuti.

Boyfriend, il brand coreano leader mondiale nell’healthcare deluxe offre una maschera viso che si prende cura della pelle in modo totalizzante attraverso una rivoluzionaria combinazione di massaggio galvanico, luci led e tecnologia Ir. Si chiama «Ben Gled Mask» e al suo interno si trovano micro correnti, 1.400 luci led e raggi infrarossi che lavorano simultaneamente per offrire un’esperienza sensoriale inedita ed esclusiva.

Infine, La Roche-Posay ha ideato il primo sensore elettronico indomabile per monitorare lo stato della propria pelle. Una tecnologia personalizzata fornisce aggiornamenti in tempo reale, raccoglie dati fino a tre mesi e mostra i trend di esposizione nel tempo. «My Skin Track Uv» e la sua app collegata rendono i dati relativi ai raggi UV facilmente accessibili, permettendo agli utenti di monitorare la propria esposizione agli UV oltre ai livelli di umidità, polline e inquinamento cui sono esposti, e ricevere consigli skincare personalizzati basati sulle condizioni della loro pelle.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti