Le opere di Frank Denota protagoniste di Avvinamenti, nuovo format dedicato al mondo del vino
Le opere di Frank Denota protagoniste di Avvinamenti, nuovo format dedicato al mondo del vino
Lifestyle

Le opere di Frank Denota protagoniste di Avvinamenti, nuovo format dedicato al mondo del vino

I vagoni di una metropolitana di New York, città di nascita di Frank Denota, diventano opere d’arte in colori accesi ed esplosivi e trovano perfetta ambientazione all’interno dei locali dell’ex opificio di via Tortona a Milano.

Denota, artista di fama mondiale, celebre per la sua capacità di unire street art e pop art dando vita a opere che rispecchiano lo stile contemporaneo dell’astrattismo americano, dell'action painting e dello spazialismo, sarà protagonista - da giovedì 9 a lunedì 13 febbraio - di Avvinamenti, un appuntamento inedito nel mondo del vino che tra masterclass ed eventi si pone come obiettivo quello di «valorizzare i produttori e i loro vini ponendoli al centro di un network di relazioni e occasioni culturali, sociali e gastronomiche».

Daniele Sottile, ideatore di Avvinamenti insieme ai partner Luca Carraro e Sergio Ronchi, ha dichiarato: «Le opere di Denota ci hanno conquistato con la loro carica di contemporaneità e il forte impatto visivo. Siamo davvero onorati di ospitare il ciclo Underground in occasione della prima edizione del nostro Avvinamenti perché crediamo molto nella positiva contaminazione tra arte, cultura, buon vino e buon bere».

I visitatori potranno ammirare 24 opere dell’artista (dipinte tra il 2020 e il 2022) e scoprire 30 aziende produttrici di vini presenti sul nostro territorio. «L’obbiettivo è quello di dare ai produttori un servizio di qualità, con eventi che valorizzano il vino attraverso il loro racconto, un buon abbinamento con il cibo e la “consulenza” al pubblico dei sommelier» ha spiegato Sottile. «La novità consiste però nel fatto che Avvinamenti finisce al termine di queste cinque giornate, ma continua per tutto l’anno fino all’evento successivo, con appuntamenti periodici, abbinando il vino non solo al cibo ma anche all’arte, alla letteratura, alla musica».

I più letti