I Fatti Vostri: cosa c'è dietro l'addio di Magalli e l'arrivo di Anna Falchi
Ufficio Stampa Rai
I Fatti Vostri: cosa c'è dietro l'addio di Magalli e l'arrivo di Anna Falchi
Televisione

I Fatti Vostri: cosa c'è dietro l'addio di Magalli e l'arrivo di Anna Falchi

Cambio alla guida dello storico programma di Rai2. «Ma è una mia scelta, ho chiesto di non rifarlo più», precisa il conduttore. Al suo posto la showgirl (con cui ebbe qualche screzio in passato). Intanto prende forma il prossimo palinsesto della seconda rete

Dopo ventuno anni, quattromila puntate e diecimila interviste, Giancarlo Magalli lascia I Fatti Vostri. Ed è subito la notizia di tele-mercato del momento, l'unica che regala qualche brivido alla vigilia della presentazione dei palinsesti - la Rai ce l'ha in agenda il 22 giugno prossimo - che si annunciano fotocopia (o comunque, con poche novità importanti). In una tv monolitica, fatta di déjà vu ed eterne riconferme, Magalli si distingue e molla il certo per l'incerto: al suo posto paiono praticamente certi l'arrivo di Anna Falchi e la scelta di vivere su una conduzione corale. Ecco tutte le novità.

I Fatti Vostri, cosa c'è dietro l'addio di Magalli

La vera notizia, diciamolo, è che dopo trentuno anni siamo ancora qui a scrivere de I fatti vostri. Altro che annali della tv, qui siamo al Guinness dei primati, con Michele Guardì deus ex machina di un programma che è riuscito miracolosamente a superare indenne decine di cambi di cambi ai vertici Rai e nomine a raffica alla direzione di rete. È la potenza del nazional popolare, bellezza, e anche e soprattutto di Guardì che ha cambiato tutto (conduttori, co-conduttrici, vallette, scenografia, cantanti, orchestre, giochi e rubriche) per non cambiare in fondo niente. Il primo vero scossone arriverà dunque a settembre, con l'addio di Giancarlo Magalli, che lascia la Piazza, il camioncino, i «Comitato sai che fa/manda la pubblicità» e le liti con Adrana Volpe, e dopo 21 anni di conduzione filata volta pagina. «Ma non sono stato fatto fuori. Sono io che ho chiesto di non rifare più I Fatti Vostri perché sono stanco», ha precisato in un'intervista a FqMagazine, aggiungendo di aver proposto a Guardì una staffetta, un passaggio graduale, ma di aver ricevuto in risposta un nulla di fatto. A 73 anni dunque adieu Fatti Vostri ma non alla tv: a settembre condurrà un quiz, È una vacanza per me, sempre su Rai2, in una fascia oraria complicatissima e dominata da Vita in diretta, Pomeriggio5 e Geo. La pensione per lui può aspettare.



Lo «scontro» tra Magalli e Anna Falchi

A I Fatti vostri si chiude dunque un'epoca e se ne apre un'altra, magari puntando a recuperare un po' di ascolti (in questa stagione il programma ha palesemente sofferto il ritorno su Rai1 di Antonella Clerici). Che forma prenderà il programma non è ancora chiaro: forse avrà un'impronta più legata all'intrattenimento, di sicuro la conduzione sarà corale. Per questo nel cast è previsto l'arrivo di Anna Falchi, nelle ultime due stagioni tornata alla conduzione dopo diversi anni da l'opinionista. Curiosa per altro la staffetta con Magalli, con cui nel 1998 condusse Domenica In. «Anna Falchi mi è stata imposta dall'alto. Io non la volevo», rivelò poi in un'intervista qualche anno dopo. Tra di due non mancò qualche attrito. «Lei si mise a raccontare una barzelletta spinta. Un episodio imbarazzante. Ma come ti viene in mente di fare una cosa così nel pomeriggio di Rai 1? Quella barzelletta volgare che aveva raccontato ci attirò un mare di critiche». Oltre alla Falchi, a I fatti vostri ci saranno anche Salvo Sottile e lo storico Umberto Broccoli. Ma presto verranno annunciate altre presenze fisse.



Le novità del palinsesto Rai2

Oltre che sul cambio della guardia a I fatti vostri, il direttore di Rai2 Ludovico Di Meo sta completando in questi giorni il risico del palinsesto 2021/2022. Tra le novità più importanti, da segnalare la scelta di non riproporre l'informazione in prima serata: i flop di Seconda Linea e Anni 20 sono stati così sonori che la direzione generale Rai ha scelto di non riproporre formati che rischiavano nuovamente share da prefisso telefonico. Di Meo poi azzarda con una mossa inattesa: spostare Quelli che il calcio dalla domenica pomeriggio al lunedì sera. Con il campionato ridotto a spezzatino non è una scelta insensata, ma lo scontro con le serie di Rai1 e i reality di Canale5 non renderanno facile il cammino del programma di Luca Bizzarri, Paolo Kessisoglu e Mia Ceran. Novità in arrivo anche per Paola Perego: archiviato Il filo rosso, il programma sui nonni andato in onda il sabato pomeriggio, Rai2 le affida il rilancio della domenica mattina - fascia preziosa inspiegabilmente spenta da diversi anni - con un nuovo format che andrà in onda dalle 11 alle 13. Quasi scontato poi il ritorno di Belve: le interviste di Francesca Fagnani, in onda il venerdì in seconda serata, stanno infatti avendo un discreto successo con ascolti sopra i 500 mila spettatori.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti