Ufficio Stampa Rai
Televisione

L'amica geniale: tutto sulla serie "Storia del nuovo cognome"

Il secondo capitolo della fiction evento tratta dai best sellers di Elena Ferrante al via da lunedì 10 febbraio su Rai 1

Lila ed Elena hanno sedici anni e si sentono in un vicolo cieco. Lila si è appena sposata e prendendo il cognome del marito ha l'impressione di aver perso se stessa. Elena invece è una studentessa modello ma proprio durante le nozze dell'amica ha capito di non essere a suo agio né nel rione né fuori. Riparte da qui la seconda stagione de L'amica geniale, la serie evento diretta da Saverio Costanzo e tratta dai best sellers di Elena Ferrante. Panorama.it vi spiega tutto quello che c'è da sapere su Storia del nuovo cognome, al via su Rai 1 da lunedì 10 febbraio.

L'amica geniale, tutto su "Storia del nuovo cognome"

Dopo il clamoroso successo della prima edizione – seguita in media da 6.941.500 spettatori, numeri decisamente importanti per la tv di oggi – e i riconoscimenti raccolti in mezzo mondo (ultimo in ordine di tempo, il prestigioso C 21 International Drama Awards – promosso da C21, editrice nel settore internazionale della televisione, dei media e dell'intrattenimento, assegnato ieri sera a Londra), arriva su Rai 1 Storia del nuovo cognome, secondo capitolo della serie tratta dalla saga di Elena Ferrante, edita da E/O.

A firmare gli otto episodi, divisi in quattro prime serate, è ancora una volta quel talento generoso e visionario di Saverio Costanzo, che torna dietro la macchina da presa per dirigere un super cast. A cominciare dalle strepitose Margherita Mazzucco (Elena) e Gaia Girace (Lila), giovanissime e già molto amate da pubblico e critica. A firmare la sceneggiatura sono invece Francesco Piccolo, Laura Paolucci e la stessa Ferrante, autrice della tetralogia da milioni di copie in tutto il mondo. Piccola curiosità: la regia del quarto e quinto episodio è stata affidata ad Alice Rohrwacher, che della serie è anche la voce narrante.

Cos'accadrà ne L'amica geniale 2

Gli eventi del secondo capitolo de L'amica geniale riprendono da dove era terminata la prima stagione e trascinano il pubblico negli anni '60, nella piena giovinezza di Lila e Lenù, che si tallonano, si perdono, si ritrovano. Nel corso di una vacanza a Ischia, le due amiche incrociano Nino Sarratore (Francesco Serpico), vecchia conoscenza d'infanzia diventato nel frattempo uno studente universitario brillante e politicamente impegnato.

L'incontro apparentemente casuale, cambierà per sempre la natura del loro legame, proiettando le ragazze in due mondi completamente diversi. Lila diventa un'abile venditrice nell'elegante negozio di scarpe della potente famiglia Solara, nel centro di Napoli, mentre Elena continua ostinatamente gli studi ed è disposta a tutto per lasciare Napoli e trasferirsi a Pisa per l'università.

Il cast e i numeri di Storia del nuovo cognome

Oltre a Lila ed Elena, il pubblico ritroverà altri personaggi iconici come Marcello e Michele Solara, il cuore - anche se marcio - del boom economico del rione: alla pasticceria, si affianca una nuova attività commerciale, un negozio di scarpe. Le protagoniste incontrano nel rione l'ormai anziana Maestra Oliviero (la bravissima Dora Romano), che ha avuto un ruolo fondamentale nelle loro giovani vite. Un ruolo importante lo avrà nella vita di Elena anche la professoressa Galiani (Clotilde Sabatino), che la stimola a sviluppare il suo spirito critico dandole da leggere quotidiani e saggi impegnati.

Interessanti poi i numeri di Storia del nuovo cognome, che vedrà impegnati 125 attori (scelti tra 665 provinati), circa mille comparse, cui si sommano 200 persone della troupe e duemila costumi tra originali e di repertorio. Per girare la nuova serie al Rione vecchio, che si estende su circa 26 mila metri quadrati, è stato aggiunto un rione nuovo: per realizzarlo ci sono voluti tre mesi di lavoro complessivo.

Ti potrebbe piacere anche