Soul Station album now and then
Soul Station: :la cover dell'album
Soul Station album now and then
Musica

Soul Station, l'anima black del frontman dei Kiss: la recensione

Now and Then è un riuscito omaggio al soul e alla leggendaria Motown Records. Tra remake di Al Green e Smokey Robinson e brani originali. Rigorosamente vintage...

Che Paul Stanley avesse un songwriting unico, un approccio alla forma canzone differente rispetto ai tradizionali compositori hard rock o heavy metal lo si è intuito nel corso dei decenni della carriera dei Kiss. Il modo di cantare, le tonalità scelte per interpretare i brani e soprattutto lo stile di scrittura lasciavano intendere che tra le sue influenze principali non c'erano solo i Led Zeppelin, gli Humble Pie, gli Who o i Nazz. Basti citare il funky mood di Sure Know Something, la smooth ballad Hold me touch me, gli echi disco music di What makes the world go round o le backing vocals di Silver Spoon da Hot in The Shade.

Now and Then l'album pubblicato con la sua creatura, i Soul Station, chiarisce definitivamente il punto. Il disco infatti è un evidente e ben riuscito omaggio al soul e al sound 60's/70's della Motown. Il tributo ad una grande era della musica tra remake e brani originali. Il risultato è un lavoro sorprendente, ben suonato e ottimamente registrato. Un album, intriso di "vintage black music" lontano mille miglia dall'arena rock, e che alla batteria vede un altro Kiss, ovvero Eric Singer.

Funzionano indubbiamente i remake come Could It Be I'm Falling In Love dei The Spinners piuttosto che Let's stay together di Al Green, Just my Imagination dei Temptations, Track of my tears di Smokey Robinson o You are everything degli Styistics. Ma la cosa più intrigante del disco sono due brani nuovi di zecca scritti da Stanley: Save me (from you) e Whenever you're ready (I'm here), praticamente perfetti nella linea melodica, nella scelta dei suoni e degli arrangiamenti. Due perle soul/r&b che negli anni Settanta avrebbero con tutta probabilità sbancato le classifiche e l'airplay.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti