Coma _Cose Sanremo 2021
Coma _Cose, foto Crooner Films/ Goigest
Coma _Cose Sanremo 2021
Musica

Sanremo 2021: chi sono i Coma_Cose?

"Coma Cose è il nome della mia famiglia/ continuo a correre con chi fa miglia/ So da dove vengo non so dove vado/ mio nonno è tropicale quindi ho un avo cado". Con queste parole si presentano i Coma_Cose, duo milanese formato da Fausto Lama (pseudonimo di Fausto Zanardelli) e da California (al secolo Francesca Mesiano), nella canzone Granata, che apre il loro album di debutto Hype Aura del 2019. I Coma_Cose sono una delle realtà musicali più interessanti della cosiddetta "new wave" italiana, grazie a uno stile musicale del tutto personale, nel quale si alternano con naturalezza cantautorato, rap, electropop e post punk. C'è molta curiosità per la partecipazione del duo alla prossima edizione di Sanremo tra i 26 Big, dove presenteranno il brano Fiamme negli Occhi, scritto a quattro mani da Fausto Lama e California. "Fiamme negli occhi è una fotografia della nostra storia, forse della storia di molti", hanno dichiarato in una nota stampa i Coma_Cose. "È una canzone che parla di restare insieme anche di fronte agli ostacoli. La nostra vita, i nostri sogni, la musica per noi sono un viaggio da percorrere insieme e a volte c'è bisogno di urlarselo in faccia. Crediamo a un percorso di condivisione e crescita reciproca, speriamo che anche altre persone si rivedano in tutto questo". Fiamme negli occhi porterà una ventata di freschezza a Sanremo 2021, anche se è tutto da verificare l'apprezzamento del brano da parte del pubblico televisivo di Rai Uno, spesso musicalmente conservatore e over 60.

I Coma_Cose sono una coppia sia nella vita che nella musica. Si conoscono nell'estate del 2016 per ritrovarsi poco dopo a lavorare insieme come commessi, da lì la decisione di lanciarsi insieme alla ricerca di un sogno condiviso. Il loro obiettivo è quella di offrire uno sguardo alternativo sul quotidiano, sulle emozioni di una generazione liquida che cerca di essere raccontata con nuovi stilemi. Artisticamente sono capaci di fondere un gusto sonoro eclettico, nel quale la costante sonora sono i synths anni '80, a una scrittura caratterizzata da citazioni dalla musica, dal cinema, dall'arte e dalla letteratura, ardite metafore, giochi di parole nei quali si divertono spesso a prendere versi celebri delle canzoni dei grandi cantautori italiani per reinterpretarli alla loro maniera. Il loro album di esordio Hype Aura ( si legge "hai paura"), prodotto da Mamakass, ha segnato un punto di svolta nella loro carriera, mettendo d'accordo, al tempo stesso, pubblico e critica. Un successo quasi inaspettato, che ha convinto la loro etichetta, la Asian Fake, a pubblicare, in vinile a tiratura limitata, il progetto discografico Fondamenta, che raccoglie i brani di Coma_Cose mai pubblicati su supporto fisico.

Sei brani che segnano e descrivono la crescita artistica del duo, dalla primissima Cannibalismo passando per Golgota, Deserto e Jugoslavia fino ai più recenti Post Concerto e Nudo Integrale. Fondamenta racchiude il mondo Coma_Cose allo stato prodromico: la prima casa dove hanno abitato, le sensazioni, le gioie e le paure, l'atmosfera umida del Naviglio, i primi esperimenti. A marzo del 2020 il duo ha pubblicato, in piena pandemia, l'EP Due, che anticipa il mood del loro secondo album, atteso dopo la loro partecipazione a Sanremo 2021. Due, contenente i brani Guerre Fredde e La Rabbia, è una sorta di manifesto di un periodo inatteso e difficilmente immaginabile, in cui la solitudine e la rabbia mostrano sfaccettature inedite. Guerre fredde, un delicato invito a prendersi cura di sé stessi, è una "space ballad" dalla struttura atipica, con un continuo alternarsi di sensazioni che portano ad un climax emotivo. La rabbia è un brano dalle atmosfere cupe, che parte dalla riflessione su ciò che ci ha fatto male per poi aprirsi all'improvviso, facendo intravedere la speranza di superare il dolore anche attraverso le doti catartiche della musica.
...

Ti potrebbe piacere anche

I più letti