Musica

Il singolo di DOWOON dei DAY6 è una boccata d'aria fresca nel mondo del K-pop

Quando ti viene data la possibilità di diventare, in qualche modo, parte del mondo dei DAY6, scopri che questi ragazzi sono così talentuosi su così tanti livelli da avere decine di strati tutti da esplorare. Parlare con DOWOON, il batterista del gruppo che recentemente è diventato un artista solista, è stato come trascorrere una rinfrescante domenica pomeriggio con un amico. Il maknae dei DAY6 ha debuttato con la sua prima traccia da solista, "Out of the Blue", il 27 settembre. Una canzone che, ascoltandola, vi rivelerà tutta l'essenza di DOWOON.

Panorama.it ha parlato con lui in un'intervista esclusiva.

Congratulazioni per il tuo primo singolo! Puoi raccontarci qualcosa di più al riguardo?


Come prima cosa, la mia agenzia mi ha suggerito: "Prova a fare una canzone", "Che ne dici di pubblicare una tua canzone?" (È così che ho iniziato). Non è stato facile comporre la canzone. Ho impiegato più tempo degli altri membri, e per i testi, dato che era la prima volta che ne scrivevo uno, ho chiesto molti consigli alle persone intorno a me. È molto speciale per me. Il mio primissimo album.

"Out Of The Blue" è il tuo primo singolo digitale. Come hai scelto il titolo?

Allora, ho chiesto consiglio ad un mio amico e stavamo parlando di come scrivere il testo. Questo mio amico mi ha detto, "Che ne dici di qualcosa come, "Mi è venuto in mente questo di punto in bianco", e ho pensato, "Ma è davvero fantastico. È qualcosa a cui penso spesso, e anche le persone potrebbero relazionarsi con questo pensiero. E penso che sia anche un ottimo spunto per scrivere la mia storia". Così è come sono finito con il titolo "Out of The Blue".

Sei un batterista ma hai partecipato alla scrittura e alla composizione del tuo brano. Come ti senti?

Questa era una sfida che volevo condividere con le persone intorno a me. "Vedi? Io l'ho fatto, quindi puoi farlo anche tu". Non pensavo davvero che sarei stato in grado di pubblicare questo album. Non immaginavo nemmeno di fare una cosa del genere, ma averla realizzata, credo che sia stato molto significativo. E, prima di ogni altra cosa, tutta questa sfida è stata possibile perché ho avuto così tante persone meravigliose intorno a me

In questa canzone duetti con Song Heejin. Come siete finiti a lavorare insieme?

La fortuna... C'è questo ragazzo di nome Kevin, che ha lavorato con noi per le canzoni dei DAY6. Si è sposato l'anno scorso o l'anno prima, e fortunatamente sua moglie era Heejin. Stavo pensando che era un po' una opprimente per me riempire l'intera canzone con la mia voce e che avevo bisogno di un featuring vocale. La moglie di Kevin è Heejin, e quando l'ho sentita cantare ho pensato: "Wow, è una cantante che può dare vari colori con la sua voce", e che sarebbe stato bello collaborare con lei, ed è così che siamo finiti a lavorare insieme.

Mi piace molto la parte del testo che dice "구름 아래 떠가는 꽃가루 같네 / 생각은 자꾸자꾸 번져만 가네 / 어디서 떠오를지 어디에 도착할지 / 아무도 모르겠지". Dove pensi che ti porterà la tua strada?

La mia strada... non sono sicuro. Nemmeno io so dove mi porterà. Credo di essere ancora alla ricerca della mia strada. Sto ancora camminando, e penso che nessuno lo sappia, proprio come nel testo della canzone. Sto ancora camminando.

Il testo è davvero profondo ma il ritmo è orecchiabile ed esprime tutti i generi di buoni sentimenti. Anche il concetto che hai ritratto è rilassante. Stai cercando di essere una presenza confortevole nella vita dei My Day?

Prima di tutto, sì, voglio davvero essere una presenza confortevole nella vita dei My Day. Lo voglio davvero. Ma penso che prima devo essere a mio agio e risoluto con la mia vita. Altrimenti, non avrò lo spazio o il diritto di dare queste cose agli altri e ai nostri My Day. Quindi, per ora, sto costruendo il mio benessere e cercando di rendere la mia mente sana prima di ogni altra cosa.

Chi è DOWOON ora e cosa stai progettando per il futuro?

Attualmente sono in uno stato molto incerto, ma sto facendo varie prove per trovare la mia strada e partire da lì. Provare questo, provare quello, pensare molto. Alcuni dicono che pensare troppo non è vantaggioso, ma questo è il tempo giusto per me per pensare molto. Così, mentre rifletto molto, sto facendo del mio meglio per trovare la salute mentale di cui ho parlato prima.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti