Album più attesi 2023
Ansa
Album più attesi 2023
Musica

Gli album più attesi del 2023

Da Iggy Pop ai Metallica, passando per Maneskin, Elodie, Mengoni, John Cale, Sakamoto, Smashing Pumpkins, John Frusciante, Gorillaz e Lana Del Ray, ecco i dischi che ascolteremo il prossimo anno

Nonostante l'importanza sempre maggiore dei singoli e delle playlist nella fruizione della musica in streaming, gli album sono ancora rilevanti e attesi dagli appassionati della musica, soprattutto per gli audiofili che ancora investono cifre cospicue nei supporti fisici (soprattutto vinili). Vediamo insieme quali saranno i dischi più attesi del 2023, sia italiani che internazionali, tra quelli per cui c'è già una data di uscita prevista. Per gli appassionati di punk-rock, la data da segnare è quella del 6 gennaio, quando verrà pubblicato Every Loser di Iggy Pop, l'iguana del rock che, nonostante l'età e gli acciacchi, continua a sfornare dischi interessanti, come conferma il godibile singolo di lancio Frenzy. Per una volta tanto, uno degli album rock più attesi a livello internazionale del 2023 sarà italiano: c'è grande attesa per Rush! dei Maneskin, nei negozi e in streaming il 20 gennaio, prodotto principalmente da Fabrizio Ferraguzzo e Max Martin, che sarà anticipato il 13 gennaio dal nuovo singolo Gossip, impreziosito dalla chitarra distorta di Tom Morello (Rage Against The Machine, Audioslave). Per chi ha amato i Velvet Underground, segnaliamo, sempre il 20 gennaio, Mercy, il nuovo album di inediti di John Cale, a dieci anni dall’ultimo Shifty Adventures In Nookie Wood. Dodici brani nuovi di zecca, che spaziano dall’elettronica “oscura come la notte dell’anima” a canzoni d’amore vulnerabili e speranzose riflessioni sul futuro. Il grande pianista e compositore giapponese Ryuichi Sakamoto ha annunciato per il 17 gennaio il suo nuovo album solista 12, a sei anni dal precedente Async. Sakamoto ha registrato l'album nel 2021 e nel 2022, mentre riceveva le cure per una grave forma di cancro. «Dopo essere finalmente 'tornato a casa' nel mio nuovo alloggio temporaneo dopo una grande operazione, mi sono ritrovato a cercare il sintetizzatore. Non avevo intenzione di comporre qualcosa; Volevo solo essere inondato di suoni. Probabilmente continuerò a tenere questo tipo di 'diario'», ha dichiarato alcuni mesi fa il Premio Oscar a proposito della genesi del suo ultimo lavoro. Se amate il pop-funky e la dance, il nuovo nome da tenere d'occhio per il 2023 è quello di SG Lewis che, dopo essersi messo in luce con l'irresistibile Times, alza ancor più l'asticella con l'ambizioso doppio cd/vinile AudioLust & HigherLove, ricco di ospiti illustri: «L'album è chiaramente diviso in due mondi», ha detto SG Lewis del suo nuovo disco. «AudioLust è la versione più oscura, vigorosa, infatuata, di breve durata e guidata dall'ego dell'amore. La seconda metà rappresenta una versione dell'amore molto più profonda, attualizzata e realizzata». Altri due album pop-dance che promettono di farci ballare (attesi entrambi per il 27 gennaio) sono Diamonds & Dancefloors di Ava Max e Gloria di Sam Smith, che sta macinando milioni di stream con il fortunato singolo Unholy insieme a Kim Petras.Incuranti delle nuove tendenze degli album usa-e-getta, che non sono altro che playlist senza alcuna coerenza sonora, gli Smashing Pumpkins pubblicheranno il loro nuovo album Atum, una monumentale opera rock di 33 canzoni, in tre dischi separati. Ogni album di Atum uscirà ogni 11 settimane, con l'Atto 1 già pubblicato il 15 novembre; L'Atto 2 seguirà il 31 gennaio, mentre l'Atto 3 terminerà la raccolta il 21 aprile. Un cofanetto in edizione speciale, con le 33 canzoni dell'album più 10 tracce bonus aggiuntive, sarà pubblicato direttamente il 21 aprile. Dopo il successo mondiale di Love Me Like You Do nel 2015, brano portante del film Cinquanta sfumature di grigio, c'è grande attesa per il nuovo lavoro di Ellie Goulding, intitolato Higher Than Heaven, all'insegna del pop sofisticato. Non uno, ma ben due dischi saranno pubblicati il 3 febbraio da John Frusciante, il leggendario chitarrista dei Red Hot Chili Peppers, che ha dato il suo inconfondibile tocco nel 2022 agli ultimi due album della longeva band californiana. «Dopo aver passato un anno e mezzo a scrivere e registrare musica rock, avevo bisogno di schiarirmi le idee», ha confessato Frusciante, che farà uscire a febbraio due album, intitolati semplicemente I e II, nei quali promette di percorrere nuove strade artistiche, assai diverse dal sound funk-rock dei Red Hot Chili Peppers. Anche Shania Twain ha annunciato un nuovo album: Queen of Me arriverà nei negozi il 3 febbraio. La cantante canadese, che negli ultimi anni si è dedicata al country, ha anche condiviso un nuovo singolo, Last Day of Summer. In concomitanza con la nuova uscita, l'artista da 100 milioni di dischi venduti sta anche intraprendendo un lungo tour che la porterà attraverso il Nord America e l'Europa a partire dall'aprile 2023. Per gli amanti della musica italiana, la data più importante dell'anno sarà quella del 10 febbraio, quando usciranno tutti gli album (tra lavori inediti e repack con l'aggiunta del singolo sanremese) dei 22 Big in gara. Già annunciato il titolo e l'uscita del nuovo lavoro di Elodie, Ok. Respira, fuori venerdì 10 febbraio, anticipato dall’omonimo singolo disponibile in radio e sulle piattaforme digitali dal 9 dicembre. Il singolo, che ha sonorità dance e un testo che racconta l’importanza di valorizzarsi, celebra la propria indipendenza e l’amore per sé stessi. A venti anni esatti da Italiano medio del 2023, gli Articolo 31, da poco riuniti, pubblicheranno un album con brani inediti: chissà cosa produrrà la ritrovata sintonia artistica tra J-Ax e Dj Jad. Per quanto riguarda gli album internazionali, a febbraio sono attesi anche This Is Why dei Paramore (14 febbraio), Trustfall di P!nk (17 febbraio) e Cracker Island dei Gorillaz (24 febbraio), la coloratissima band "virtuale" capitanata dal geniale Damon Albarn (Blur). Il 3 marzo si completerà la trilogia di Materia, l'ambizioso progetto in tre dischi di Marco Mengoni iniziata a dicembre 2021 con Materia (Terra) e proseguito a ottobre 2022 con Materia (Pelle), che racconta il variegato mondo musicale di Mengoni. Un periodo magico, per l'artista di Ronciglione, atteso in gara al prossimo Sanremo e da un lungo tour negli stadi italiani che si chiuderà l'8 luglio allo stadio San Siro di Milano. Lana Del Rey ha annunciato per il 10 marzo il suo attesissimo nuovo disco (il nono della sua brillante carriera), Did You Know That There’s A Tunnel Under Ocean Blvd, che segue il successo dei precedenti album Blue Banisters e Chemtrails Over The Country Club, entrambi acclamati dalla critica internazionale. A sette anni dal precedente Hardwired... To Self-Destruct,i Metallica pubblicheranno il 14 aprile l'atteso 72 Seasons, il loro dodicesimo lavoro in studio. L’annuncio di 72 Seasons è arrivato contestualmente al primo singolo Lux Æterna, che distilla 40 anni di Metallica in tre minuti e mezzo. Parlando del concept dell'album, il cantante James Hetfield ha dichiarato: «72 stagioni. I primi 18 anni della nostra vita che formano il nostro vero o falso io. Il concetto che ci è stato detto 'chi siamo' dai nostri genitori. Una possibile etichettatura su che tipo di personalità siamo. Credo che la parte più interessante di tutto questo sia lo studio continuo di queste convinzioni di base e di come esse influenzino la nostra percezione del mondo di oggi. Gran parte della nostra esperienza adulta è una rievocazione o una reazione a queste esperienze infantili. Prigionieri dell'infanzia o liberi da quelle catene che ci portiamo dietro».

I più letti