I libri più belli del 2014: 5 libri per bambini
Mirco V. Maselli, Lapis
I libri più belli del 2014: 5 libri per bambini
Lifestyle

I libri più belli del 2014: 5 libri per bambini

5 libri per bambini da non perdere: storie che arrivano da lontano, orsi con problemi d’identità, viaggi in mare e spunti per fare un film d'animazione

L'orso che non c'era

Wolf Erlbruch, edizioni e/o

C’era una volta, Tanto Tempo Fa, un Prurito.
Non era un Prurito grandissimo.
Non era un Prurito da niente. Era un Prurito normale.
E il Prurito desiderava una bella grattatina.

Potete resistere ad un incipit del genere? L’orso che non c’era nasce proprio da questo Prurito primordiale e adesso che c’è deve scoprire chi sia.
Un orso in piena crisi d'identità, domande filosofiche che trovano risposte in una passeggiata nella foresta, pensieri positivi, incontri rivelatori e le meravigliose illustrazioni di Wolf Erlbruch a fare da cornice alle parole di Oren Lavie. L’orso che non c’era è un libro intelligente e curioso, che saprà divertire e far riflettere adulti e bambini.

Da 6 anni in su.

L’orso che non c’era, Oren Lavie, Wolf Erlbruch, Edizioni e/o, 2014

Orlando furioso e innamorato

Rita Petruccioli, la Nuova frontiera junior

In questa storia non ci sono due personaggi che vanno dalla stessa parte... e sapete perché? Perché ognuno corre dietro alle sue fantasie.

La storia immortale di Orlando e della bellissima Angelica raccontata ai bambini con le parole di Idalberto Fei e con le immagini di Rita Petruccioli.
Magia, cavalieri, re, intrighi, fughe, sogni e follia: è una storia che viene da lontano, ma è talmente forte da non stancare mai. Un viaggio in un tempo antico e in un universo affascinante, in cui i personaggi sono sempre alla ricerca di qualcosa o qualcuno. Non c’è pace e non c’è riposo per i protagonisti di questa storia rocambolesca che racconta la passione e il desiderio.

Da 7 anni in su.

Orlando furioso e innamorato, Idalberto Fei, Rita Petruccioli, la Nuova Frontiera Junior, 2014

Hogard faccia di drago

Mirco V. Maselli, Lapis

Hogard nasce da uno sbaglio: mezzo drago, mezzo cavaliere sembra essere l’unico in grado di salvare Camelot da un incantesimo terribile e dalla minaccia del drago. Nonostante il suo animo ingenuo e bizzarro, Hogard dimostrerà coraggio e tenacia: ma riuscirà a riportare Camelot al sicuro?
Una storia di cavalieri, draghi, draghi-cavalieri e maghi raccontata con grande ironia da Mirco Maselli, illustratore e fumettista, oltre che autore di molti testi di Lupo Alberto, Cattivik e Sturmtruppen. Qui la pagina facebook di Hogard, in cui troverete curiosità, bozzetti, foto e la possibilità di interagire con l'autore stesso.

Da 8 anni in su.

Hogard faccia di drago, Mirco V. Maselli, Lapis, 2014

Studio di animazione

Editoriale scienza

Un manuale di animazione per piccoli registi.
Un cofanetto contenente scenari, elementi scenici e accessori da staccare e assemblare, modelli di storyboard e un manuale di regia: ecco gli ingredienti contenuti nel prezioso cofanetto Studio di animazione.
Un valido aiuto per chi vuole cimentarsi con piccoli video in stop-motion, con tutte le tecniche 2d e 3d per animare le proprie storie. 
Qui un piccolo video dimostrativo. 

Da 7 anni in su.

Studio di animazione, Helen Piercy, Editoriale Scienza, 2014

Il piccolo capitano

Carl Hollander, la Nuova frontiera junior

Arriva in Italia un libro cult della letteratura olandese per bambini: Il piccolo capitano di Paul Biegel, considerato da molti un Roald Dahl d’Olanda. Un libro d’avventura che tocca temi forti come la fascinazione-timore per l’ignoto, che è insito nell’uomo e ancor più nei bambini, il desiderio di crescere, ma anche la paura di diventare adulti.

Il piccolo capitano viveva in cima alle dune. Non in una casa e nemmeno in una capanna, bensì in una barca.
Un giorno una furiosa tempesta aveva gonfiato le onde fino a farle diventare alte quanto grattacieli, scaraventando la barca fuori dal mare e facendola finire lassù in cima. E ora era lì, conficcata nella sabbia. Nessuno sapeva chi l’avesse pilotata. Dalla cabina era uscito soltanto un ragazzo, un piccolo ragazzo con in testa un grande berretto.

Arriva così il piccolo Capitano in un paese di mare e allo stesso modo se ne andrà, portando con sé alcuni bambini curiosi. Meta del viaggio: l’isola dei grandi, dove si cresce più velocemente. Un'avventura avvincente e strepitosa che vi farà viaggiare lontano. 

Da 7 anni in su.

Il piccolo capitano, Paul Biegel, Carl Hollander, La Nuova frontiera junior, 2014

Ti potrebbe piacere anche

I più letti