eDreams
Internet

Viaggi, ecco quali sono le mete più desiderate del 2020

Le svela eDreams Odigeo, sulla base delle prenotazioni già registrate in Italia e in Europa per il prossimo anno

Diciamolo subito: complici anche le Olimpiadi in arrivo, al primo posto nei desideri dei viaggiatori europei per il 2020 c’è Tokyo. Nessuna sorpresa, il Giappone si aspetta di accogliere 40 milioni di visitatori complessivi nel prossimo anno. Un grande boom, un’invasione o quasi. Seguono mete esotiche come Martinica e la vicina Guadalupa nei Caraibi, segno che la voglia di evasioni al mare non si eclissa mai. Soprattutto quando da noi la colonnina del mercurio difficilmente supera i 10 gradi e, altrove, specie nei Paesi del Nord, oscilla tra sopra e sotto lo zero.

Voglia di mare

Quanto sia forte il richiamo del sole, lo conferma il resto della top 10, dove il blu è il colore dominante. Che sia Asia, Africa, America o il lato esotico della stessa Europa, poco importa. La trasversalità regna sovrana. Ecco Phuket (al quarto posto), Dakar (al sesto), Miami (al settimo) e Lanzarote (all’ottavo). Tra le città, oltre alla perla della Florida che rappresenta un perfetto ibrido tra metropoli ed evasioni sull’oceano, ci sono Porto (al quinto posto, foto sotto), Bangkok (al nono) e Amsterdam (al decimo). Sono queste le mete che andranno più forte nei prossimi dodici mesi, secondo quanto registra l’agenzia di viaggi online eDreams Odigeo sulla base delle prenotazioni già arrivate sul sito.

eDreams

Oltre l’ovvio

Insomma, c’è materiale per intercettare una tendenza: spariscono le solite note, le gigantesche capitali europee come Londra e Parigi e al loro posto entrano due mete più piccole, più vivibili, perfette per la fuga di un weekend come i gioiellini di Portogallo e Olanda. Il Giappone mantiene una fascinazione inaffondabile, la Thailandia domina da un’epoca per i suoi prezzi abbordabili, Miami è un classicone saldo nel cuore dei viaggiatori del Vecchio Continente. Che secondo lo studio di eDreams «European Traveller Insights Report», sono sempre più interessati alle mete a lungo raggio in cui, oltre ai grattacieli, la natura ha il suo peso specifico.

Tutti pazzi per l’Australia

Lo si comprende prendendo a parametro quello che è accaduto nel 2019 su scala continentale e confrontandolo con i dodici mesi precedenti: viene fuori che l’Australia si piazza sul gradino più alto del podio, con una crescita del 74 per cento. Qui, tra ragni, canguri e serpenti in libertà, il selvaggio è la regola. Seguono mete famose per la ricchezza dei paesaggi e degli scorci come Albania (più 41 per cento), Indonesia (più 33) o Sud Africa (+31 per cento). C’è un dato da sottolineare: nel 2018 dominavano Russia, Finlandia, Egitto, Norvegia, Tunisia, Grecia e così via. Significa che gli europei sono più disposti a fare lunghi voli intercontinentali per le loro vacanze. Di sicuro, la possibilità di trovare biglietti aerei a prezzo scontato ha aiutato parecchio. Non sono supposizioni, agire per tempo è una buona prassi, come già vi abbiamo raccontato qui. Teoria che è pratica: gli abitanti dell’Ue comprano i trasbordi di lungo raggio con 51 giorni di anticipo. Abbastanza per risparmiare somme interessanti.

L’Albania in ascesa

Stringendo il campo sull’Italia, nel 2019 Sydney ha avuto un boom di passeggeri (più 82 per cento) come anche l’altro fulcro dell’Australia, Melbourne (più 27). Entrambe hanno fatto breccia nel cuore e nel portafogli dei nostri connazionali. Sono cresciute anche Faro (più 58), Heraklion (più 54), vecchie conoscenze come Male e dunque, logicamente, tutte le Maldive (più 41), sorprese quali Tirana (più 25), forte di una presenza via via più massiccia nel circuito dei voli low cost. I quali si stanno arricchendo di proposte, leggete qui le ultime, allargando le mete raggiungibili dal Bel Paese a prezzi convenienti. Specie quelle emergenti.

L’anno di Lisbona e di Miami

Non rimane che porsi l’ultimo quesito. Degli Europei abbiamo detto. Invece, dove andranno gli italiani nel 2020? Secondo le stime del sito, la città più gettonata sarà, a sorpresa, Lisbona. Poi, due certezze: al secondo posto si piazzerà Miami, al terzo Amsterdam. Ognuna, a modo suo, un autentico splendore.

Ti potrebbe piacere anche