Il "Fidelio" di Beethoven inaugura la stagione della Scala
Ufficio Stampa Teatro alla Scala
Il "Fidelio" di Beethoven inaugura la stagione della Scala
Musica

Il "Fidelio" di Beethoven inaugura la stagione della Scala

L'opera, diretta da Daniel Barenboim, verrà trasmessa in diretta su un maxi-schermo alla Rotonda di via Besana

L’inaugurazione della stagione operistica sarà affidata il 7 dicembre al Fidelio di Ludwig van Beethoven, diretto da Daniel Barenboim, regia di Deborah Warner, che sarà cantato in tedesco con videolibretti in italiano, inglese e tedesco.

"Fidelio invece è spesso letto come un dramma politico, mentre è la storia di una donna innamorata, disposta a fare tutto per salvare l'amato" ha dichiarato Barenboim. Che poi ha aggiunto: "La musica di Beethoven parla a tutti, quando si è aperti alla musica. Ha qualcosa di particolarmente forte, sintetico, conciso: non c'è una nota che sia solo ornamentale. Nessun altro compositore ha la medesima forza".


La prima sarà trasmessa in diretta alla Rotonda di via Besana grazie a un maxischermo messo a disposizione da Edison.


Il cast è di primo piano: Don Fernando è interpretato da Peter Mattei, Don Pizarro da Falk Struckmann, Florestan da Klaus Florian Vogt, Leonore da Anja Kampe, Rocco da Kwangchul Youn, Marzelline da Mojca Erdmann e Jaquino da Florian Hoffmann.


Il Fidelio è l’esaltazione dell’amore coniugale contro l’arroganza del potere.

Florestan viene ingiustamente incarcerato dal governatore Pizarro, suo acerrimo nemico. Leonore, moglie di Florestan, riesce ad entrare nel carcere con uno stratagemma: si finge uomo e si fa chiamare Fidelio. Così entra nelle grazie del carceriere e anche di sua figlia. Il percorso che lo vedrà ricongiungersi con Florestan, però, è irto di insidie, ma alla fine l’amore trionfa.


Beethoven descriveva così l’opera: “Di tutte le mie creature, il Fidelio è quella la cui nascita mi è costata i più aspri dolori, quella che mi ha procurato i maggiori dispiaceri. Per questo è anche la più cara; su tutte le altre mie opere, la considero degna di essere conservata e utilizzata per la scienza dell’arte”.


La stagione 2014-2015 della Scala sarà particolarmente ricca, con 17 opere e 7 balletti, in occasione dell’Expo di Milano,  tanto che il teatro sarà aperto al pubblico tutti i giorni dal primo maggio al 31 ottobre 2015.


Il sovrintendente Alexander Pereira ha deciso un aumento del biglietto per il repertorio tradizionale, ma prezzi più economici per le rappresentazioni di opere contemporanee. Il carnet a dieci recite sarà arricchito di un titolo, con un aumento di 130 euro che abbasserà il prezzo medio dell’abbonamento.


Fidelio è inserito nel palinsesto Milano Cuore d’Europa promosso dal Comune in occasione del semestre di presidenza italiana dell’UE.


Nessun titolo come il Fidelio avrebbe potuto rappresentare meglio i valori e la cultura dell’Europa.

I più letti