hokkicx/iStock
Tecnologia

Tutte le novità di Facebook per il controllo della privacy

Dopo lo scandalo di Cambridge Analytica il social cambia: nuovo menù per gestire le informazioni e possibilità di cancellare i vecchi dati

Facebook cambia per tutelare la privacy dei suoi utenti. Dopo la vicenda di Cambridge Analytica, il social network di Mark Zuckerberg ha comunicato i provvedimenti che diventeranno effettivi già nei prossimi giorni. Alcune sono novità assolute, altre semplificazioni nella struttura delle impostazioni generali.

Il menù Privacy Shortcut

Tutte le impostazioni dedicate alla privacy, fino ad oggi distribuite in modo confusionario in 20 schermate diverse, saranno racchiuse in un unico menù che si chiamerà Privacy Shortcut. "Abbiamo capito chiaramente che le impostazioni sulla privacy e altri importanti strumenti sono difficili da trovare e che dobbiamo fare di più per informare le persone" hanno fatto sapere i vicepresidenti Erin Egan ed Ashlie Beringer.

Cancellare i post passati

Viene introdotto lo strumento Access your information dove ogni utente potrà gestire le proprie informazioni e anche cancellare post, reazioni, commenti, ricerche e foto del passato: una novità assoluta per il social network.

Il download dei dati

Fino ad oggi era disponibile un download completo di tutti i dati del profilo, adesso si potrà invece scegliere quale tipologia di dati scaricare tra post, foto e like. Facebook ha fatto pubblicamente mea culpa ammettendo che i recenti scandali: "hanno dimostrato quanto lavoro dobbiamo fare per rafforzare le nostre policy. Nelle prossime settimane aggiorneremo i termini di servizio e le nostre politiche sui dati per meglio precisare quali vengono raccolti e come li usiamo".

Quando si potranno usare

Tutte le novità di Facebook saranno effettive in tutto il mondo, anche in Italia, già nei prossimi giorni. Il social network ha anche fatto sapere che nelle prossime settimane saranno comunicate ulteriori novità nel nome della trasparenza. "Faremo altri passi nelle prossime settimane per consentire agli utenti di avere più controllo sulla propria privacy" ha comunicato l'azienda.

Leggi anche

Ti potrebbe piacere anche

I più letti