Economia

Parte il concorso di idee per dare un nuovo volto a Bagnoli

Invitalia ha bandito la gara per disegnare il futuro parco urbano di Napoli. Una sfida per gli studi di architettura italiani e internazionali

arcurinterviewBELLA

Un passo in avanti per dare un nuovo volto a Bagnoli: Invitalia, l'agenzia per lo Sviluppo guidata da Domenico Arcuri (foto) ha bandito il concorso internazionale di idee per disegnare il nuovo paesaggio dell’ex area industriale di Napoli. È una vera “sfida” rivolta agli studi di architettura italiani ed internazionali specializzati nella progettazione di parchi urbani e di waterfront. La scadenza è fissata per il 12 novembre 2019. Oltre a immaginare il futuro scenario di Bagnoli, i partecipanti dovranno indicare il nuovo edificato in funzione delle volumetrie previste dal decreto del presidente della Repubblica dell’8 agosto 2019.

Il concorso prevede la preselezione in forma palese delle candidature, sulla base dei curriculum, entro 60 giorni dalla pubblicazione del bando ed il successivo invito a partecipare in forma anonima alla presentazione delle idee progettuali, previo sopralluogo obbligatorio nell’area di Bagnoli, da parte dei migliori 20 candidati individuati con la preselezione. Per partecipare, ciascun candidato dovrà costituire un team di concorso, composto da almeno un architetto con competenze architettoniche, paesaggistiche e urbanistiche, un ingegnere con competenze idrauliche, strutturali, geotecniche, impiantistiche, ambientali e territoriali, un agronomo o un forestale ed un geologo.

L’importo dei premi che verranno assegnati è complessivamente di 325 mila euro, di cui 150 mila al primo classificato, 100 mila al secondo e 75 mila al terzo. Invitalia avrà la facoltà, così come previsto dal codice appalti, di affidare al vincitore anche la progettazione definitiva ed esecutiva del parco.

© Riproduzione Riservata

Commenti