australia-lavoro
Ian Waldie/Getty Images
australia-lavoro
Economia

I lavori più pagati e più strani in Australia

Raccoglitori di perle, etichettatori di squali, ma anche chef per sottomarini, manichini viventi e assaggiatori di gelato

L'economia australiana sta (di nuovo) crescendo più in fretta del previsto. Le ultime statistiche riprese dal quotidiano britannico Guardian parlano di un +3,1 per cento. Si tratta di un dato molto positivo non solo in termini di crescita assoluta, ma anche per l'occupazione visto era stato calcolato in tempi non sospetti che continuare ad assorbire forza lavoro sul mercato sarebbe stato necesario raggiungere un livello di crescita uguale o superiore al 3 per cento.  

Se avete sempre pensato che trasferirsi in Australia per cercare lavoro avrebbe potuto essere una buona idea è forse arrivato il momento giusto per farlo. E se non avete voglia di candidarvi per le posizioni più tradizionali come quelle di avvocato, ingegnere, medico e manager, sappiate che potrete ottenere ottimi stipendi anche in settori più strani. Ecco un paio di suggerimenti.

Pescatore di perle

Quello del pescatore di perle è certamente un impiego piuttosto insolito, ma conveniente. E' faticoso, certo, ma per periodi brevi si può fare. Soprattutto considerando che la paga media è di 1300 dollari al giorno.

Minatori

Un discorso simile lo si può fare per i minatori, per quanto generalmente lavorare in miniera non sia la massima aspirazione di tanti. Ma se si possono guadagnare fino a 200mila dollari l'anno di certo la prospettiva cambia. 

Assaggiatore di gelati

Cosa c'é di meglio che fare l'assaggiatore di gelati di professione? Ebbene, in Australia con questo titolo si possono guadagnare fino a 56mila dollari l'anno. 

Manichino vivente

Anche i manichini viventi non se la passano male in Australia. Un po' perché piacciono e quindi sono molto richiesti, e un po' perché guadagnano in media 100 dollari l'ora. 

Cuoco nei sottomarini

In cenere gli chef amano cucinare a prescindere dalla cucina che li ospita. Ma se sapessero che nei sottomarini Australiani possono arrivare a guadagnare fino a 200mila dollari l'anno forse mostrerebbero tutti un'improvvisa passione per le cucine d'alto mare. 

Collettore di donazioni filantropiche

Anche raccogliendo donazioni si può stare bene in Australia. I collettori di donazioni filantropiche intascano infatti fino a 100mila dollari all'anno. 

Etichettatore di squali

Un etichettatore di squali guadagna in media 961 dollari alla settimana. Ecco quindi che se in Europa una professionalità di questo tispo sarebbe difficile anche solo da immaginare, in Australia non solo esiste, ma viene anche ben remunerata. 

Master sommelier

L'Australia può offrire buone opportunità anche per gli amanti del vino. I sommelier professionali, infatti, da queste parti guadagnano dagli 80 ai 160mila dollari l'anno, a seconda del prestigio del ristorante che li assume. 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti