PATRICK KOVARIK/AFP/Getty Images
Economia

I giovani imprenditori più promettenti secondo Forbes

La classifica della rivista americana sui "30 under 30" europei da tenere d'occhio comprende anche 18 italiani

La rivista americana Forbes, famosissima per le sue classifiche, ha appena pubblicato quella dei 30 giovani imprenditori europei più promettenti. E' intitolata "30 under 30", ed è la prima volta che Forbes sceglie di occuparsi in maniera così esplicita di ciò che succede al di là dell'Oceano Atlantico. 

Per scovare le menti più geniali e intraprendenti del Vecchio Continente gli esperti della rivista americana hanno visionato migliaia di curricula, che li hanno poi aiutati a stilare una classifica che comprende esperti appartenenti a dieci diverse categorie: finanza, intrattenimento, industria, retail, arte, mass media, politica, ma anche scienza, tecnologia e attivisti nel campo del sociale. 300 giovani in tutto, che secondo Forbes si stanno impegnando al massimo per cambiare il mondo. In meglio. 

I ragazzi che sono riusciti a piazzarsi meglio sono certamente francesi e inglesi, e anche se nessun italiano è riuscito a vincere l'oro per la sua categoria, nella classifica complessiva i nostri giovani sono molto ben rappresentati.

Le dieci medaglie d'oro sono andate a Joséphine Goube, 27 anni, francese, per la categoria "imprenditori nel campo del sociale". che ha creato una pagina web che aiuta rifugiati e migranti a gestire le loro richieste di asilo o di visto e ad accedere con maggiore facilità ai servizi di cui hanno bisogno nel paese che li ha accolti.

In vetta alla classifica "scienza" c'è uno spagnolo di 29 anni, Cesar Velasco Muñoz, che lavora per l'Organizzazione Mondiale della Sanità per conto della quale ha seguito, dalla prima linea, l'emergenza Ebola. Ora che la crisi è stata superata, questo ragazzo laureato ad Harvard è tornato in laboratorio dove sta cercando di scoprire nuovi vaccini.

Il re dei "media" è un olandese di 29 anni, Ernst-Jan Pfauth, che nel 2013 ha raccolto online 1,7 milioni di dollari per lanciare De Correspondent, un sito di notizie e approfondimenti senza pubblicità che ora raggiunge 40mila iscritti. 

Per la categoria "intrattenimento" è stata premiata Little Simz, una giovane rapper inglese di appena 21 anni. Tom Sellers, anche lui inglese ma di 28 anni, ha ottenuto l'oro per la categoria "arte", che dopo aver lavorato per il "Per Se" di Manhattan e il "Noma" di Copenhagen" ha aperto, a Londra, il suo "Restaurant Story".

Urska Srsen, 26enne slovena, ottiene l'oro in "tecnologia", che produce gioielli intelligenti in grado di monitorare il livello di attività, e di stress, di chi li indossa. La 24enne inglese Amber Atherton, invece, ottiene l'oro per il "retail" grazie al successo di My Flash Trash, un brand di gioielli venduto inizialmente solo online, ora anche nelle boutiques più trendy di Londra.

Il primo classificato per la categoria "industria" è un 22enne che viene dalla Romania. Cornel Amariei ha inventato un apparecchio, Lumen, che aiuta i ciechi a camminare. La 29enne Ophelia Brown è invece la reginetta della "finanza" grazie una startup, When Typeform, che produce semplici documenti online.

L'oro per la categoria "politica" va a Julia Reda, 29enne tedesca, parlamentare europea per il "Partito dei Pirati", una coalizione di attivisti che si batte in nome di diritti e trasparenza.

E gli italiani? Eccoli: Guglielmo Castelli, 28 anni, artista; Chiara Ferragni, 28, fashion blogger seguita da 5 milioni di persone su Twitter; Simone Colombo (27) e Matteo Meraldi (27), disegnatori di pezzi d'arredamento realizzati con stampanti 3D; il calciatore Sebastian Giovinco (28); l'esperto di tematiche energetiche Andrea Bonzanni (29); Marco Morini (27), fondatore di Sbskin, compagnia che progetta non pannelli solari ma "edifici solari"; il giornalista Francesco Maesano (29); il ricercatore Claudio Guarnieri (28), che si occupa di tecnologie e sicurezza; Stefania Boroli (29), la fondatrice del fondo "Idea Taste of Italy", focalizzato sugli alimentari, vini inclusi; Dario Galbiati Alborghetti (27), che con il suo Food Labs aiuta le start-up "alimentari"; il ricercatore Matteo Lostaglio (27); Jacopo Mele (22), fondatore della onlus Homo Ex Machina che si occupa di ambiene; Giulia Pastorella (29); Lonardo Quattrucci (23), il più giovane consigliere della presidenza della Commissione Europea; e infine i giovani parlamentari Anna Ascani (28), Luigi Di Maio (29) e Brando Benifei (29).  

PATRICK KOVARIK/AFP/Getty Images
La fashion blogger Chiara Ferragni
Ti potrebbe piacere anche

I più letti