Economia

Come si lavora nei paesi in via di sviluppo

Non solo Bangladesh. Immagini dal mondo

Il 24 aprile scorso nella periferia di Dacca, in Bangladesh, un edificio di otto piani si è sbriciolato  "per un difetto strutturale", e centinaia di persone hanno perso la vita travolte dalle macerie. Questa tragedia ha rilanciato il dibattito sulle condizioni di lavoro nei paesi in via di sviluppo . Ricordando al mondo che, purtroppo, crescita frenetica e desiderio diffuso di affrancarsi dalla povertà pagando qualsiasi prezzo hanno creato in molte nazioni le condizioni perfette per trascurare quelli che dovrebbero essere i diritti di base di tutti i lavoratori.

 MANAN VATSYAYANA/AFP/Getty Images

Costruire o riparare strade è un lavoro lungo, noioso e faticoso. E a chi lo svolge, per risparmiare su tempi di realizzazione e trasporto, viene spesso richiesto di vivere accampato ai margini del cantiere. Dove può dormire all'aperto o, se più fortunato, in tenda. Molti operai che lavorano alla manutenzione delle strade vengono da fuori, e spesso scelgono di spostarsi nelle città che li assumono con la famiglia. Certi che la quotidianità ai margini dei cantieri sia per tutti migliore rispetto a quella dei luoghi dove sono nati.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti