Economia

5 previsioni economiche per l'Italia per il 2017

Economia e occupazione in crescita, inflazione stabile e mercato immobiliare in espansione

Il 2017 è alle porte e i fattori di incertezza per l'economia mondiale si moltiplicano e l'attuale fase di instabilità politica in Italia non rende semplice il compito di chi vuol fare previsioni sull'andamento dell'economia italiana nei prossimi dodici mesi. Vari istituti di ricerca, comunque, ci stanno provando e il quadro che ne emerge è di cauto ottimismo per il futuro.

Prodotto Interno Lordo

Il primo dato da prendere in considerazione è sempre quello sul Prodotto interno lordo, che fotografa lo stato complessivo dell'economia nazionale. Secondo l'ultimo rapporto dell'ISTAT, il Pil crescerà nel 2017 dello 0,8%: un dato positivo, ma che è stato recentemente rivisto al ribasso. La crescita sarà trainata più dalla domanda interna (+1,2%) che dalle esportazioni.

Occupazione

Un altro dato molto importante riguarda i posti di lavoro. Trovare un'occupazione è la preoccupazione principale di una fetta importante della popolazione, soprattutto tra le fasce più giovani per le quali la crisi non sembra ancora conclusa. Anche su questo fronte, ci sono buone notizie, ma non entusiasmanti, sempre secondo l'Istat. Il numero di posti di lavoro nel 2017 dovrebbe crescere dello 0,6%, mentre il tasso di disoccupazione calerà all'11,3%.

Inflazione

Un tempo era uno degli indici economici che più preoccupavano le famiglie. Oggi, quello sull'inflazione rimane un dato importante, perché segnala lo stato di salute dell'economia. Dopo una lunga fase di stagnazione, i prezzi nel 2017 riprenderanno a crescere, anche se a tassi moderati. Secondo il Centro Studi di Confindustria, infatti, il tasso di inflazione l'anno prossimo sarà dello 0,6%. L’aumento, peraltro, sarà concentrato nella seconda metà dell'anno, come conferma l'Istat.

Mercato immobiliare

Veniamo al mercato immobiliare, il cui andamento interessa la maggior parte delle famiglie. Secondo le previsioni dell'Istituto di studi e ricerca Scenari Immobiliari, l'anno prossimo le compravendite dovrebbero salire dell'8%, in linea con il trend positivo già registrato quest'anno. Il dato, però, ha luci ed ombre. Secondo il medesimo studio, è prevedibile che a un aumento degli acquisti faccia da contraltare una lieve diminuzione dei prezzi. Inoltre, l'incremento delle compravendite dovrebbe concentrarsi nelle grandi città e nelle zone centrali, mentre periferie e comuni di provincia potrebbero rimanere stabili rispetto al 2016.

Gli effetti della crescita mondiale sull'economia italiana

Per chiudere, vale la pena dare un'occhiata a quello che succederà oltre i confini nazionali. I dati sull'economia italiana, infatti, potrebbe cambiare parecchio, a seconda di quanto succederà nel resto del mondo. Il Fondo Monetario Internazionale offre spunti per essere moderatamente ottimisti: la crescita dell'economia mondiale si dovrebbe attestare a un tasso del 3,4%, più del 3,1% di quest'anno. Sono previsioni recentemente riviste al ribasso, per tenere conto degli effetti della Brexit e del rallentamento dell'economia statunitense.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti