Perform Group
Tecnologia

Dazn: come funziona il servizio che con Sky trasmetterà la Serie A di calcio

Tutto sullo streaming della società britannica che si è aggiudicata una fetta dei diritti Tv del calcio tricolore

La grande novità degli accordi che hanno sancito la spartizione dei diritti tv per la serie A di calcio riguarda l’entrata in scena di un player tutto sommato nuovo per il nostro mercato: Perform Group.

Dietro questa media company, nata in Gran Bretagna poco più di 10 anni fa e oggi attiva in più di 30 Paesi, si nascondono alcuni fra i più interessanti siti web dedicati al mondo sportivo come Goal.com, Runningball e OptaSports, ma soprattutto un piattaforma di live streaming - denominata Dazn (forma abbreviata di The Zone) - che in alcuni paesi già trasmette partite di calcio e altri eventi sportivi.

Cosa vedremo su Dazn

Sarà qui che verranno trasmesse 114 delle 380 partite che verranno giocate ogni anno nella serie A italiana dal 2018 al 2021. "Su Dazn saranno visibili in esclusiva assoluta, per i prossimi tre anni, alcune delle migliori partite della Serie A: l’anticipo delle 20.30 del sabato sera, il lunch-time della domenica alle 12.30, e una partita in programma la domenica pomeriggio alle 15", ha spiegato Perform Group, precisando che nell’offerta saranno disponibili gli highlights degli altri 7 match e che nei turni infrasettimanali, o con palinsesto differente, verranno comunque trasmesse 3 partite in esclusiva.

Il tutto, ovviamente, sempre che nel frattempo non intervengano nuovi accordi commerciali che consentano ad altre piattaforme - compresa quella Sky che ad oggi detiene la fetta maggiore dei diritti Tv - di trasmettere le stesse partite.

Come funziona e quanto costa il servizio

Dazn è un servizio che consente di vedere le partite e gli eventi sportivi in streaming live (e on demand) attraverso un’applicazione scaricabile su Smart TV, PC, smartphone, tablet, console gioco e altri dispositivi.

Il principio, anche sul piano dei pagamenti, ricalca quanto già visto su Netflix nell'ambito dei film e delle serie TV: si paga una quota fissa (per l’Italia è prevista una tariffa unica da 9,99 euro) per vedere tutti i contenuti previsti dall’offerta, con il primo mese gratuito e la possibilità di disdire l’abbonamento in qualsiasi momento.

Fino a 6 dispositivi connessi

Dazn non è per ora visibile sui principali bazàr delle applicazioni, ma - assicura Perform Group - lo sarà a breve. Nel frattempo è comunque possibile effettuare una pre-registrazione sul sito per avere aggiornamenti in tempo reale sulla disponibilità del servizio.

Tutto quello che si può dire al momento è che gli abbonati potranno collegare fino a un massimo di 6 dispositivi di proprietà, con la possibilità di accesso in simultanea per due dispositivi alla volta (ad esempio Tv e smartphone).

Ancora tutta da decifrare, invece, l’offerta sul piano degli standard qualitativi: dato per scontato il supporto all’alta definizione (720p) resta da capire se e quando saranno disponibili anche i formati più nobili (Full HD e 4K), sempre più irrinunciabili soprattutto per i possessori di Tv di grandi dimensioni.

Per saperne di più

Ti potrebbe piacere anche