Trevanian, Williams e Heinz, tre autori del passato da riscoprire
Thinkstock
Trevanian, Williams e Heinz, tre autori del passato da riscoprire
Cultura

Trevanian, Williams e Heinz, tre autori del passato da riscoprire

Alcuni scrittori e i loro libri, per anni dimenticati, riemergono talvolta con sorprendente successo

La letteratura si nutre e vive delle opere del passato, quelle immortali, che hanno tracciato un percorso e attraversano generazioni di lettori appassionati. Ma non tutto si riesce a conservare, e sono così tanti i titoli degni di nota ormai caduti nell’oblio che a pensarci viene un moto di tristezza.

Ma qualcosa ogni tanto si recupera, grazie alla lungimiranza di illuminati editori o all’acume dei lettori più attenti. Uno dei casi più famosi è quello che riguarda John Fante, riscoperto dal mondo dell’editoria negli anni Settanta grazie all’impegno di Charles Bukowski. In Italia raggiunse il giusto riconoscimento solo nei primi anni Novanta.

Fra i tanti nomi che fortunatamente riemergono dalla soffitta dell’editoria ne abbiamo scelti tre, a nostro giudizio tra i migliori, in questa breve lista di consigli di lettura.

Butcher's Crossing – John Williams (Fazi)
Il nome di Williams è salito alla ribalta lo scorso anno grazie a Stoner , l’altro suo romanzo “ripescato” (da leggere assolutamente) e campione di vendite. Con Butcher’s Crossing, scritto nel 1960, l’autore statunitense ci riporta nella vecchia frontiera americana, in una coinvolgente epopea western che non si fatica a riconoscere come l’apripista per gente del calibro di Cormac McCarthy.

Assassinio sull’Eiger – Trevanian (Bompiani)
Rodney William Whitaker, alias Trevanian, è uno degli autori più importanti nell’universo spy story. Ma il vero riconoscimento, soprattutto (come al solito) in Italia, è arrivato decisamente tardi, anche grazie allo zampino di Don Winslow che pochi anni fa si cimentò con Satori , prequel di Shibumi , thriller di Trevanian del 1979, ormai cult del genere. Assassinio sull’Eiger è il primo dei suoi romanzi, che nel 1975 ispirò l’omonimo film di Clint Eastwood.

Il professionista – W.C. Heinz (Giunti)
Basti solo l’elogio di Ernest Hemingway come motivo per leggere questo libro datato 1958: “Il Professionista è l'unico bel romanzo sulla boxe che abbia mai letto, e un eccellente esordio”.

---------------------------

- Butcher's Crossing – John Williams (Fazi)
- Assassinio sull’Eiger – Trevanian (Bompiani)
- Il professionista – W.C. Heinz (Giunti)

I più letti