Rizzoli
Cultura

'S. La nave di Teseo', l'esperimento narrativo di J.J. Abrams

Il geniale inventore di ‘Lost’ tenta di colpire anche in libreria con un interessante e cupo metaromanzo

Un libro nel libro, un esperimento metanarrativo che sembra stia nutrendo un discreto successo, forse soprattutto per il nome del suo ideatore. Parliamo di S. La nave di Teseo, opera firmata da Doug Dorst e dall’eclettico genio creativo di J.J. Abrams, edita da Rizzoli.

Il titolo si riferisce a un libro fittizio scritto da un altrettanto inesistente autore misterioso di nome V.M. Draka. Il romanzo conquista due lettori in particolare, Jennifer ed Eric. Lei, studentessa, trova per caso il libro lasciato fuori posto in biblioteca. Dalle note a margine si vede come il precedente lettore, Eric, sia in realtà molto intrigato e rapito dalla trama e dal mistero che pervade l’opera. I due cominciano così un inconsueto dialogo fatto di note e appunti sulle pagine del libro, che li porta in un mondo speciale, un universo fatto di parole scritte, capace di risucchiare chi legge in una spirale pericolosa.

L'opera che unisce i due protagonisti, La nave di Teseo, parla di un uomo senza passato che viene rapito e imbarcato su una strana nave, in rotta per una ignota e pericolosa missione. Si tratta del chiacchierato ultimo romanzo di un autore tanto prolifico quanto enigmatico, V.M. Straka. Lo scrittore pare sia il protagonista di uno dei misteri più grandi del mondo. Molte storie e teorie sono state infatti elaborate su di lui, ma nessuno conosce interamente la verità.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti