Cultura

La pornografia in 10 libri (+ 1 graphic novel). Il piacere non è solo in un click

Tutto quello che volevate sapere sulla pornografia, ma non avevate ancora letto

Dal cult movie Gola profonda (tradotto in preciso manuale sul come e sul perché) ai saggi che descrivono fenomenologie di coppia, ma anche di massa, alla filosofia del porno, passando attraverso le arti e le femministe, per arrivare a curiosare nell’Italia del cinema porno e nel mondo che lo contraddistingue per sdrammatizzare con un romanzo e svagarsi con un graphic novel.
Tutti raccontano un mondo molto più vicino a noi di quanto siamo disposti ad ammettere.

Gola profonda. La pornografia prima e dopo Linda Lovelace di Piero Calò e Giuseppe Grosso Ciponte
(Lindau, 2007)
Quando un film bollato come pornografico incassa in pochi anni una cifra pari a 4000 volte il suo costo, viene da chiedersi quale sia il segreto del suo successo. Con intelligenza e ironia, Piero Calò e Giuseppe G. Ciponte distillano dalle immagini di questo vero e proprio cult movie un caleidoscopio di significati simbolici del tutto incompresi, e quindi ignorati, dalla critica ufficiale, spesso stizzosa e infarcita di pregiudizi moralistici. Per chi, a suo tempo, ha visto il film di Damiano, non mancheranno gli stimoli per riconsiderarlo sotto una diversa angolatura, e forse rivalutarlo. Per chi invece se lo è lasciato scappare, forse questa è l’occasione buona per scoprirlo e comprendere ancora di più quanto siano stati irripetibili per il cinema americano i mitici anni ’70.

Jess Franco. Tutto sul suo cinema spiazzante, da Orson Welles alla pornografia
(Profondo Rosso, 2010)
A lungo collaboratore di uno dei più grandi autori della storia del cinema, l’americano Orson Welles, il regista spagnolo Jesus (in arte “Jess”) Franco è uno dei rappresentanti più cult del cinema di genere europeo, con oltre 160 film all’attivo tra horror, sexy, avventurosi, surreali, gialli, esotici e porno.

Hard media. La pornografia nelle arti visive, nel cinema e nel web di Bruno Di Marino
(Johan & Levi, 2013)
Che cos'è la pornografia? Un mero fenomeno sociologico o addirittura una categoria estetica? E soprattutto: com'è cambiata la rappresentazione pornografica negli ultimi anni con l'evoluzione dei media? Con un ampio saggio che abbraccia vari ambiti della realtà contemporanea, Bruno Di Marino indaga le molteplici sfaccettature dell'osceno. Per arrivare agli ultimi due decenni in cui si è assistito a un processo di normalizzazione e insieme spettacolarizzazione della pornografia che ha definitivamente violato il suo tabù, anche e soprattutto per il pubblico femminile.

Pornosofia. Filosofia del pop porno di Simone Regazzoni
(Ponte alle Grazie, 2010)
Che ci fanno Emmanuel Lévinas e Slavoj Žižek, maestri del pensiero contemporaneo, accanto a Rocco Siffredi e Moana Pozzi, protagonisti di ben altre imprese? Che cosa rende il pop porno, e quindi l’osceno, lo scandaloso, degno oggetto di riflessione filosofica? Cos’è, in una parola, la pornosofia? L’autore indaga il nesso fra corpo, amore, perversione, democrazia e, infine, ricerca filosofica. Il pop porno, in cui gli attori "fingono di fare ciò che in realtà fanno", abbatte con prepotenza la fragile barriera che divide realtà e finzione.  

Pornografia, sesso e femminismo. Un filosofo liberal confuta le più frequenti accuse contro il porno di Alan Soble
(Effepi, 2007)
L’avvento della pornografia di massa ha prodotto, soprattutto negli USA, un acceso dibattito all’interno della cultura femminista, divisasi tra favorevoli e contrarie. In questo libro Alan Soble prende in esame le più diffuse opinioni delle femministe avverse alla pornografia e le confuta una per una. Un libro politicamente scorretto e a tratti provocatorio, ma sempre brillante, chiaro e rigoroso nell’argomentazione.  

Pornografia di massa. Dalla rivoluzione sessuale alla porn culture di Marco Menicocci
(Altravista, 2014)
La pornografia inonda il nostro vivere quotidiano tanto da raggiungere volumi insospettabili. Attraverso un percorso che muove dall’origine della pornografia e si dipana sino ai giorni nostri, il lettore è condotto a confrontarsi con le ambiguità della censura, con gli insospettabili legami con la rivoluzione sessuale, con il suo rapporto con la cultura delle classi più elevate, con la complessa e insospettata trama di rapporti che la legano al mondo contemporaneo sino a giungere alla comprensione dei motivi che hanno fatto della pornografia il fondamento della cultura di massa.

Pornografia. Contro il potere della morte di Fabio Bazzani
(Clinamen, 2007)
Evocativa di pratiche innominabili, carica di pubblico disvalore ma di inconfessato e generalizzato consumo privato, la pornografia è termine equivoco, ambivalente: appartiene al pubblico, al conformismo sociale, al potere politico, economico, istituzionale e religioso quale suo elemento funzionale e costitutivo, ma nello stesso tempo ne è distante. In quanto appartenente al potere, la pornografia ne ripete le strategie mortali, di scarnificazione delle esistenze e dei corpi; in quanto eccedente, proprio per il suo insopprimibile richiamo alla sessualità, vale a dire alla diretta manifestazione della vita, è sintomo di crisi per ogni potere.

Non lo fo per piacer mio. Storia e costumi dell'industria del porno in Italia di Bruno Vecchi
(Melampo editore, 2006)
La pornografia è un genere cinematografico, nel quale adulti consenzienti “recitano” davanti alla cinepresa o alla videocamera un atto sessuale non simulato. È assoluta finzione. Una grande illusione che in Italia produce un considerevole giro d’affari e con il tempo ha finito per contaminare altre forme espressive: dal cinema commerciale alla pubblicità, passando per la televisione.

Fino in fondo di Paola Thy
(Damster, 2012)
Paola Thy (giornalista che scrive sotto pseudonimo), senza censure ed ipocrisie, ci porta in un mondo molto più abitato di quello che si possa immaginare, quello complesso e rischioso delle tante coppie che affrontano ogni giorno il contrasto tra il senso di frustrazione derivante dall’abitudine, dal sempre più frequente fallimento della coppia tradizionale, e l’inquietudine, l’incertezza di percorsi alternativi, sempre più frequentati anche grazie ad internet. Un romanzo forte, un viaggio nell'erotismo guidato da storie realmente accadute che possono essere di stimolo o di monito, a quanti sono alla ricerca di un'altra via dell'amore.

Casinò hormonal di Gianluca Mercadante
(Lite-editions, 2014)
Una collezione segreta di un fotoromanzo pornografico segnerà per sempre la vita di due ragazzini tanto da unirli, una volta adulti, a lavorare nel mondo del cinema hard: uno fa il regista, l'altro l'attore. Ma proprio quest'ultimo inizia ad avere qualche problema di eiaculazione. Prende avvio una divertente, grottesca e irresistibile avventura ambientata nella Vercelli odierna, fra continui colpi di scena e un'attenta analisi sui rapporti di coppia e sull'amicizia.

Storia di una pornostar di Neill Strauss e Bernard Chang
(edizioni BD, 2007)
How to make money like a pornostar nel titolo originale, è la storia dell’immaginaria attrice a luci rosse Claudia Corvette, prigioniera dello show-biz dell’hard e contemporaneamente di un fan che, perfetta icona del maschio impotente e porno-dipendente, la rapisce e la costringe a “giocare” con i suoi desideri proibiti.
Lo sceneggiatore Neil Strass presenta uno sguardo sul porno cinico e ironico al tempo stesso, grazie anche alle sue esperienze di biografo di vip "borderline", tra i quali la star dell'hard Jenna Jameson (il 9 aprile compie 40 anni).

@violablanca

Ti potrebbe piacere anche