Fred Dufour /Afp / Getty Images
Cultura

Michel Houellebecq: ecco quali suoi libri leggere

'Sottomissione' e gli altri romanzi del grande scrittore francese, protetto dalla polizia dopo la strage di Charlie Hebdo

'Estensione del dominio di lotta'

All'inizio della sua carriera letteraria, nel 1991, Houellebecq non si dedica alla narrativa: preferisce la poesia o la saggistica (uno studio sull'amato H. P. Lovecraft, capostipite del genere horror e della fantascienza americana). Estensione del dominio di lotta è invece il primo romanzo, feroce e corrosivo, sulla condizione umana di un adulto occidentale. Forse non il miglior libro di Houllebecq ma comunque un'eccellente opera prima.

Estensione del dominio di lotta
di Michel Houellebecq
152 pagine.
(Bompiani, 2000; prima edizione in lingua originale: 1994)


'Le particelle elementari'

Biologia e sociologia, sesso e filosofia, fantascienza e riflessione sul declino della civiltà occidentale. Tutto questo narrato con la consueta spigliatezza. Houellebecq, incurante di cosa sia politicamente corretto o meno, mette in scena le esistenze assai diverse di due fratelli e, sullo sfondo, tutta la storia della seconda metà del Ventesimo secolo. Sino al futuro. Si tratta del secondo romanzo di Houellebecq, e anche di quello che lo consacra come nuovo solitario campione della letteratura francese contemporanea.

Le particelle elementari
di Michel Houellebecq
316 pagine.
(Bompiani, 1999)

'Piattaforma'

Uno dei temi della letteratura di Houellebecq è senza dubbio il sesso, trattato però con cinismo o ironia, e in una prospettiva di assoluta originalità. In Piattaforma un uomo e una donna scoprono la grande opportunità economica del turismo sessuale di massa e fondano una catena di villaggi vacanze dove la prostituzione è industrializzata. Ma all'iniziale successo finanziario del progetto segue la catastrofe. Houellebecq, in gran forma, dimostra di poter scrivere in maniera fluida e avvincente di qualsiasi argomento o situazione, dalla pornografia alla metafisica, in perfetta soluzione di continuità.

Piattaforma nel centro del mondo
di Michel Houellebecq
297 pagine.
(Bompiani, 2003)


'La carta e il territorio'

Nel 2010 Houellebecq torna a pubblicare narrativa dopo un periodo non facile: lo hanno accusato di usare la provocazione solo per vendere più copie, e in più la versione cinematografica di La possibilità di un'isola (Bompiani, 2005), di cui lo scrittore firma anche la regia, è stata seppellita da recensioni negative. Ma in La carta e il territorio Houellebecq mette da parte il sesso esplicito e l'efferatezza delle opere precedenti per addolcire la scrittura in un romanzo multiforme, di cui l'autore diventa anche personaggio. Con questo libro Houellebecq ha vinto il Goncourt, cioè il premio letterario più importante di Francia. Lettura irrinunciabile per chiunque voglia misurarsi con l'autore. Io però consiglio di non partire da qui, meglio cominciare da Piattaforma o Le particelle elementari, e poi passare a questo.

La carta e il territorio
di Michel Houellebecq
360 pagine.
(Bompiani, 2010)

'Sottomissione'

Romanzo di una nuova esistenza ambientata nella Francia del futuro prossimo, quando dopo il secondo mandato Hollande le elezioni vengono vinte da un partito musulmano. Ma dal romanzo bisogna aspettarsi anche molto altro, dalle digressioni sul decadentista ottocentesco Joris Karl Huysmans (di cui il protagonista è studioso) alla spietata introspezione tipica di monsieur Michel. L'ultimo libro di Houellebecq è stato pubblicato in Francia proprio il 7 gennaio, giorno della strage di Charlie Hebdo. Una vignetta sullo scrittore campeggia sulla copertina dell'ultimo numero della rivista. Sottomissione deve il titolo alla traduzione letterale della parola Islam. Ha acceso il dibattito sui giornali e ora, dopo gli avvenimenti di Parigi, salirà senz'altro in cima alle classifiche di tutta Europa, malgrado il suo autore abbia sospeso ogni forma di promozione e debba vivere protetto della polizia. Sottomissione si trova nelle librerie italiane dal 15 gennaio 2015.

Sottomissione
di Michel Houellebecq
256 pagine.
(Bompiani, 2015)

Ti potrebbe piacere anche

I più letti