Fumetti

'Sandro': non è più tempo di amici immaginari

Una dolce e inquietante storia di immaturità

alice_socal_sandro_00a

Serena Di Virgilio

-

Sandro, detto Pallas, compie ventisei anni e alcuni incontri inattesi lo spingono a riflettere tanto sulla sua condizione attuale che sul passato. Questa giornata particolare è raccontata in “Sandro”, un romanzo a fumetti di Alice Socal pubblicato da Eris Edizioni che evoca la fatica di crescere in modo sognante, inquietante e opprimente.

Durante l'adolescenza, afflitto da un senso di inadeguatezza, Pallas si rinchiude in sé stesso invece di coltivare relazioni di amore e di amicizia. Quando una ragazza lo bacia, quando i compagni di scuola lo chiamano, ecco che spunta l'amico immaginario dell'infanzia a reclamare la sua attenzione. I suoi abbracci teneri e affettuosi sono inevitabili e soffocanti, e sottraggono il ragazzo al legame con gli altri. La frustrazione e la rabbia che ne conseguono sfociano in comportamenti violenti e distruttivi, i cui rimorsi non vengono superati.

Dieci anni dopo, Pallas ha una vita vuota di affetti, passioni, impegni e responsabilità, scandita invece da piccoli gesti oziosi. Quello che gli ci vuole sarà forse assoldare un'oca-cerbero-life-coach che lo tampini con slogan ed esortazioni verso uno stile di vita che forse neanche gli interessa? Oppure festeggiare ancora una volta con l'amico immaginario nel suo mondo zuccheroso? O ancora rivedere l'ex-compagno di scuola e confrontarsi con lui?

556527

Questo rituale di passaggio in ritardo, fatto di incontri, ricordi e visioni, è carico di emozioni e significati simbolici. La storia emerge poco a poco, ricucendo e ricollegando fatti ed eventi interiori. Alice Socal giustappone realtà, immaginazione e memoria un po' guidandoci attraverso colori e scelte stilistiche nella rappresentazione, un po' lasciando l'interpretazione alla sensibilità del lettore, senza essere didascalica.

Il disegno gioca con le possibilità espressive della matita, unendo un tratto sottile a giochi di toni di grigio, sfumature e cancellazioni che creano tanto immagini eteree quanto atmosfere opache, quasi torbide, come pure momenti di grande nitidezza, sopratutto ad accompagnare moti dell'animo particolarmente intensi.

556547

“Sandro” è un volume brossurato di 120 pagine in bicromia. È pubblicato da Eris Edizioni che lo propone a 15 Euro.

Si ringrazia Nicola D'Agostino per la collaborazione nella realizzazione dell'articolo.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti